Yoga e dolore cronico: effetti opposti per il cervello

Il dolore cronico provoca dei cambiamenti nel cervello, ma lo yoga potrebbe rappresentare un alleato utile per prevenire o invertire i suoi effetti. Ecco cosa spiegano i ricercatori del National Institutes of Health (NIH).

Yoga e dolore cronico - Il dolore cronico può comportare problemi come ansia e depressione, ed è associato a potenziali deficit delle funzioni cognitive. Inoltre, precedenti studi hanno dimostrato che questa condizione può comportare anche delle alterazioni nel volume della materia grigia e dell'integrità della sostanza bianca nel cervello. Secondo le ricerche, sembra però che tecniche come yoga o meditazione potrebbero contrastare o addirittura invertire gli effetti che il dolore cronico esercita sul nostro cervello.

Praticare lo yoga ha l'effetto opposto del dolore cronico sul cervello,

sottolineano appunto gli autori dello studio, che spiegano che coloro che praticano yoga hanno più materia grigia rispetto ai membri di un gruppo di controllo, e ciò si sarebbe manifestato in più regioni del cervello, comprese le regioni coinvolte nella modulazione del dolore.

Insomma, tirando le somme:

La notizia incoraggiante per le persone con dolore cronico è che le pratiche mente-corpo sembrano esercitare un effetto protettivo sulla materia grigia del cervello, che contrasta gli effetti neuroanatomici del dolore cronico.

Dolore cronico Yoga Effetti

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail