Bambini e dentini: le soluzioni dell'omeopatia

Ecco i rimedi che aiutano i più piccoli ad affrontare la dentizione

dentizione omeopatia

Nessuna mamma può scampare ai problemi che accompagnano lo spuntare dei dentini dei suoi bambini. La dentizione (questo il nome tecnico del fenomeno) occupa in genere tra i 4 e i 30 mesi di vita del piccolo, durante i quali compaiono i denti dal latte.

In genere i primi a farsi vedere sono gli incisivi centrali inferiori e da ultimi compaiono i molari, ma in realtà ogni bambino è un caso a sé. Ciò che non cambia è il fatto che per fuoriuscire dalle gengive i denti devono letteralmente spingerle, causando salivazione abbondante, rossore, gonfiore e i “capricci” che le mamme conoscono bene.

Spesso per cercare di alleviare i fastidi del bimbo si ricorre a oggetti da mordere, magari freddi, ma a volte il piccolo sembra inconsolabile. Per di più ai pianti si possono aggiungere risvegli notturni, un po' di diarrea e qualche linea di febbre. In aiuto delle mamme può però arrivare l'omeopatia.

Teresa De Monte, pediatra di Udine esperta in omeopatia, consiglia l'assunzione di Camilia, che agisce complessivamente su tutti i sintomi locali e generali della dentizione. Contiene infatti Chamomilla 9 CH – che agisce su dolore, irritabilità, sonno disturbato, ipersalivazione, desiderio di mordere, diarrea – Belladonna 5 CH – adatta al trattamento delle manifestazioni infiammatorie delle mucose e della cute – e Ferrum phosphoricum 5 CH – utile in caso di infiammazioni gengivali, ORL e digestive, con stadi catarrali iniziali, otalgia, febbre leggera, tosse.

Consiglio di somministrare 1 contenitore monodose di Camilia 3 volte al giorno, proseguendo il trattamento fino a quando il bimbo riposerà più serenamente e avrà meno smania di mordere

spiega l'esperta.

Nella fase dei primi dentini consiglio, inoltre, di evitare di dare al bambino alimenti troppo caldi che potrebbero favorire l’infiammazione, e tenere a portata di mano anelli e formine refrigerati da proporgli per aiutarlo a trovare sollievo.

Foto | da Flickr di Keith Williamson

  • shares
  • Mail