Curare la bronchite fin dai primi sintomi

tosse bronchite acuta

I primi sintomi della bronchite acuta includono mal di gola; un bruciore al petto, dietro allo sterno; la formazione eccessiva di muco che assume una colorazione strana, giallognola o grigiastra o verde; tosse secca e insistente, in special modo al mattino, che si evolve successivamente in tosse grassa; febbre per due o tre giorni consecutivi che generalmente non supera i 38,5°C.

Per facilitare la guarigione (solitamente avviene in pochi giorni) e curare la bronchite fin dai primi sintomi bisogna mantenere ben umidificato l'ambiente (utile installare un umidificatore in camera da letto), non fumare per accelerare la ripresa e scongiurare l'insorgenza di difficoltà respiratorie, stare a riposo ed evitare di sottoporsi a diete rigide. Un fisico debilitato ed affaticato accresce infatti l'intensità dei sintomi ed allunga il decorso della malattia. Inoltre bisogna evitare l'esposizione al freddo eccessivo e mantenere l'organismo ben idratato.

Per scongiurare l'infiammazione dei bronchi, non bisogna mai sottovalutare l'influenza o il raffreddore. Spesso una sindrome influenzale trascurata è il principale fattore scatenante della bronchite. La bronchite spesso è causata da infezioni virali, dunque non utilizzate antibiotici se prima il medico non ha accertato l'origine batterica dell'infiammazione dei bronchi. Per quanto riguarda la tosse, il sintomo più fastidioso e comune della bronchite acuta, c'è da precisare che facilita l'espulsione del muco in eccesso e dunque la liberazione dei bronchi, di conseguenza non va trattata con farmaci aggressivi che la sedino completamente. Nel caso in cui sia secca il medico prescriverà un mucolitico per fluidificare il catarro.

Importante respirare con il naso ed espirare con la bocca socchiusa. Inoltre, quando si manifestano i primi sintomi, è bene proteggersi dagli agenti inquinanti ed irritanti, ad esempio indossando una mascherina se ci si reca in centro città, dove l'inquinamento da polveri sottili è particolarmente elevato. A casa è bene far areare i locali per un ambiente indoor pulito e ossigenato ed eventualmente assumere degli antipiretici per la febbre. Molto utile per curare i primi sintomi della bronchite anche l'eucalipto, ad azione espettorante, sotto forma di caramelle, infusi e tisane. Bisogna rivolgersi al medico se compare anche affanno, se nel muco ci sono tracce di sangue ed in generale se i sintomi non accennano a diminuire dopo tre giorni o la febbre supera i 38,5°C.

Via | Angelini
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail