Cosa fare per i dolori intercostali e quali sono i rimedi

dolori intercostali

Le cause dei dolori intercostali possono essere diverse e molto differenti fra loro. Per questo sapere cosa fare quando ci si trova ad affrontare questi fastidi non è sempre semplice. Spesso solo rivolgendosi al proprio medico, cui devono essere riferite tutte le caratteristiche del dolore ed altri eventuali disturbi, si riesce a risalire alla causa del dolore e a sapere cosa fare per alleviarlo.

Il medico, anche grazie ad analisi più approfondite, potrà capire se alla base dei dolori intercostali ci sono problemi alle ossa (ad esempio una scoliosi), ai muscoli, agli organi contenuti nella gabbia toracica (come cuore e polmoni) o all'esterno del torace (fra cui lo stomaco, la milza, il pancreas e la cistifellea). Non bisogna, poi, escludere la possibilità che i fastidi abbiano un'origine psicologica. L'ansia, infatti, porta a contrarre i muscoli e ad iperventilare, situazioni in cui chi ne soffre può arrivare a provare addirittura i sintomi in genere associati all'infarto, dolori intercostali inclusi.

Di fatto non esistono rimedi universali contro questi fastidi: solo eliminando la causa che li scatena possono essere a loro volta eliminati. In genere quando non sono il sintomo di un problema più grave i dolori non durano molto a lungo e tendono a risolversi da soli. Un esempio? Se i dolori compaiono mentre si corre potrebbe essere sufficiente respirare lentamente con l'addome o camminare fino a che non scompaiono.

In alcuni casi gli antidolorifici possono aiutare a contrastare momentaneamente il fastidio. Altre volte, invece, il dolore è associato a posizioni o a movimenti scorretti e, quindi, solo correggendo i difetti di postura sarà possibile eliminarlo. Se, però, i dolori sono molto intensi e frequenti, è meglio rivolgersi al medico per una diagnosi più approfondita.

Via | albanesi.it; fisioterapiarubiera.com
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail