Allergie alimentari: come riconoscere i sintomi

Le allergie alimentari, per definizione, sono reazione più o meno esagerate ed immediate nei confronti di un alimento, scatenate dal sistema immunitario. Mi raccomando, non ci stancheremo mai di ripeterlo: non hanno nulla a che fare con le intolleranze alimentari, di cui vi abbiamo già parlato qui e che non implicano l'intervento del sistema immunitario, ma più che altro di quello gastro-digestivo.

I sintomi delle allergie alimentari si sviluppano subito dopo aver ingerito l'alimento in questione e in alcuni casi, l’allergia alimentare può causare una malattia seria o addirittura la morte. La stragrande maggioranza delle allergie alimentari si verifica nei primissimi anni di vita colpendo circa il 6% dei bambini con meno di tre anni di vita e diminuisce fino ai 10 anni di età.

Per questo è importantissimo capirne subito i sintomi e curarle, di conseguenza. Spesso sono causate da alimenti come il latte vaccino, le uova, le noci o le arachidi, la soia, il grano e alcuni tipi di pesce (soprattutto i crostacei).

La sintomatologia può variare da soggetto a soggetto, ma solitamente sono presenti uno o più dei seguenti sintomi: orticaria, difficoltà respiratorie, gonfiore delle labbra o della cute intorno agli occhi, prurito alla bocca o alla gola, nausea e vomito e diarrea. Ricordiamo infine che l'unica cura, in questi casi, è evitare di somministrare l'alimento in questione.

Via | Medicinenet
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO