Cicatrici dell'acne: le regole per esporsi al sole

Cicatrici dell'acne: ecco quali sono le regole per una corretta esposizione al sole.

Cicatrici acne Sole


Le cicatrici dell'acne rappresentano un problema piuttosto comune. Del resto, quello dell’acne è uno dei disturbi della pelle più diffusi, un disturbo che si manifesta generalmente durante il periodo dell’adolescenza, ma che può colpire anche negli anni successivi, e che può lasciare evidenti segni sul viso di chi ne ha sofferto. Molte persone ritengono che il sole potrebbe aiutare a migliorare l'aspetto dell'acne e delle cicatrici che questa lascia sulla pelle, ma in realtà, una scorretta esposizione ai raggi solari potrebbe solo peggiorare la situazione.

Esporre le cicatrici dell’acne ai raggi del sole potrebbe infatti farle diventare più scure, e rallentare il processo di guarigione. L’esposizione prolungata al sole può dunque rendere ancor più antiestetica una cicatrice.

Per questa ragione, prima di trascorrere una giornata all’aperto, sarà importante munirsi di una buona crema solare con un fattore protettivo (SPF) che vada dal 30 in su. La crema solare ad ampio spettro protegge sia dai raggi ultravioletti A che da quelli B, ed assicura una protezione completa per la nostra pelle.

Scegliete preferibilmente un prodotto non comedogenico, soprattutto se - e dal momento che - avete sofferto di acne.

Detto questo, ricordate sempre di applicare di nuovo la crema solare dopo aver fatto il bagno, dopo aver sudato e dopo aver trascorso più di 2 ore all'aperto.

Limitate il tempo da trascorrere al sole, soprattutto nelle ore più calde, dalle 10:00 alle 15:00 di pomeriggio, ed indossate sempre un ampio cappello, che possa proteggere la pelle del viso.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Webmd.com, Scarsandspots.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail