Tofu, ecco diversi modi di cucinarlo

Il tofu è un alimento definito come "formaggio di soia". In realtà non ha niente a che fare con il formaggio, ma è un prodotto derivato dal caglio dei semi di soia.

Si tratta di un alimento molto proteico utilizzato soprattutto nella cucina asiatica, ma ormai si trova anche da noi quasi in tutti i supermercati. Non è quindi più appannaggio solo dei negozi di alimenti naturali e questo grazie alla sua versatilità e leggerezza.

Se si vogliono tagliare grassi e colesterolo dalla normale alimentazione il tofu rappresenta la scelta giusta perchè privo di grassi saturi, energetico e soprattutto saziante. E sappiamo quanto sia importante il senso di sazietà per non esagerare con il cibo, soprattutto se stiamo seguendo una dieta ipocalorica.

Non a caso si tratta di un alimento molto utilizzato nelle diete iperproteiche, Dukan in primis, è infatti tra i 100 alimenti permessi dalla dieta.

A seconda della varietà il tofu apporta un diverso quantitativo calorico, seppure basso per tutti i tipi. Il tipo di tofu duro è quello relativamente più calorico con circa 100 calorie per 100 gr. e 11 gr. di proteine. Quello morbido apporta invece 70 calorie e 8 gr. di proteine per lo stesso quantitativo. La versione di tofu semi morbido invece apporta circa 70 calorie e 9 gr di proteine.

Il tofu così come lo troviamo in vendita è contenuto in confezioni in plastica e immerso in nel suo liquido per cui prima di consumarlo occorre premerlo per far uscire tutta l'acqua contenuta.

Se non si effettua questa operazione il tofu non assorbirà i sapori degli alimenti con cui lo prepareremo. Difatti da solo questo alimento non ha un gran sapore, ma da il meglio di se con le verdure, i condimenti e i semi, assorbendone il sapore proprio come una spugna.

Quindi tagliarlo a fette e farlo asciugare tra vari strati di carta assorbente prima di prepararlo, meglio ancora se in frigo per tutta la notte.

Ma come si può cucinare il tofu?

Il tofu si può marinare con una salsina di erbe o a piacere con olio d'oliva e spezie e poi grigliare, proprio come la bistecca classica.

Il tofu marinato si può anche cuocere in forno caldo su una stagnola per circa 5 minuti fino a che si forma una crosticina dorata.

Avete mai provato le chips di tofu? No? Ecco come si preparano. Tagliate a fette non troppo spesse il tofu e mettetelo su un piatto cospargendolo di sale rosa, semi di lino, girasole e sesamo. Un filo di olio d'oliva a via nel forno a microonde per circa 3 minuti a 600 e altri 3 minuti con il grill.

Otterrete delle chips di tofu molto sfiziose e croccanti.

Il tofu si può marinare anche in olio di sesamo e salsa di soia e poi passare in padella.

In un sacchetto con amido di mais mettere le fette di tofu e agitare. Una volta tolto l'eccesso di amido scrollando le fette, queste si possono passare in padella. In questo modo si otterrà non solo un tofu croccante, ma lo stesso non si attaccherà al fondo della padella.

La versione invernale prevede la zuppa di verdure o il brodo con pezzetti di tofu immersi, proprio come se fosse del normale formaggio.

Ma non è finita perchè con il tofu potrete preparare una gustosa pizza, tagliando di un bel po' le calorie apportate dalla versione classica. Basta acquistare una base per pizza già pronta e farcirla con tofu sbriciolato, basilico, salsa di pomodoro, olive, cipolla rossa, pepe verde e rosso, mais e pomodori e otterrete una pizza in versione vegetariana.

Il tofu può essere cucinato alla griglia con contorno di spinaci e riso.

Con questo derivato dalla soia è possibile preparare anche dolci e dessert utilizzandolo al posto di latte e uova. 1 uovo equivale a 1/2 tazza di tofu morbido in crema mentre per sostituire il latte si può mescolare il tofu in crema con l'acqua fino ad ottenere una consistenza cremosa. E' importante però che utilizzate non il tofu classico, ma quello più morbido, apposito per preparare creme e salse.

Il tofu si può preparare anche fritto, basta scaldare l'olio in una padella antiaderente, tagliare il tofu a fette e immergerlo nell'olio caldo finchè non diventa gonfio e dorato. Servire cosparso di cipollotti e coriandolo.

tofu

Da provare sicuramente è anche il tofu strapazzato. Si mettono a rosolare le verdure a fuoco medio in una padella per 2 minuti, poi aggiunge il tofu sbriciolato, la curcuma, la salsa di soia e lo scalogno. Si fa friggere per circa 3 minuti e si aggiunge un pizzico di sale.

Il tofu così preparato insieme alle verdure può anche essere utilizzato come condimento per pasta o riso.

Per preparare un frullato di frutta leggero si può utilizzare il tofu al posto del latte.

Le zuppe vegetariane o di miso di solito prevedono l'impiego del tofu morbido che si presta a rendere più cremosa e omogenea la zuppa.

Foto di chatelaine.com

  • shares
  • +1
  • Mail