I sintomi dell'autismo nei bambini e negli adulti

Scritto da: -

bambini autistici

L’autismo è un grave disturbo a carico dello sviluppo cognitivo che compromette la capacità di interagire dell’individuo e porta all’estraniamento dalla realtà, più o meno accentuato. Nei bambini i principali sintomi, legati all’interazione sociale, che devono destare preoccupazione come segnali spia del disturbo autistico sono:

  • assenza di gestualità: il bambino a dodici mesi non riesce ancora a compiere i gesti più semplici;
  • difficoltà di linguaggio: il bambino non riesce ancora a balbettare all’età di 11 mesi, non ha ancora pronunciato una parola a 16 mesi, a due anni non riesce a pronunciare più di due parole di fila e piccole frasi di senso compiuto, ad esempio soggetto più verbo (il bambino dorme);
  • difficoltà di comunicazione: il bambino non parla e non interagisce in alcun modo con gli altri;
  • estraniamento: il bambino non si volta quando viene pronunciato il suo nome.

Sempre per quanto riguarda i sintomi dell’autismo nei bambini, a livello comportamentale devono destare sospetto:

  • gesti ripetitivi effettuati con le dita;
  • ipersensibilità a suoni, luci ed altri stimoli sensoriali;
  • disinteresse per i giochi nel loro insieme, tendenza a focalizzarsi sulle singole parti piuttosto che sul gioco in sé;
  • attacchi d’ira se i suoi rituali vengono interrotti;
  • interesse ossessivo per interruttori, ruote, ventilatori, porte;
  • sviluppo di fobie insolite.

Per quanto riguarda l’interazione sociale, il bambino:

  • stabilisce raramente un contatto visuale con altre persone;
  • non riesce a giocare al gioco del cucù;
  • non indica mai con il dito le cose che lo attraggono;
  • è più interessato agli oggetti che al viso delle persone;
  • preferisce giocare da solo;
  • non cerca di attirare l’attenzione dei genitori;
  • non segue l’indice con lo sguardo quando gli si mostra qualcosa;
  • sembra rinchiuso nel suo mondo, isolato da tutto il resto;
  • non risponde all’invito a giocare che gli rivolgono i genitori;
  • evita o ignora gli altri bambini quando gli si avvicinano.

Per quanto riguarda gli adulti che soffrono di autismo, nel 33% dei casi riescono a vivere in modo indipendente, almeno parzialmente. Spesso invece vivono in comunità o in famiglia, costantemente accuditi dai genitori. Alcuni riescono a lavorare e a vivere da soli, eccellendo nella vita professionale. Sintomi comuni di autismo negli adulti sono:

  • difficoltà a relazionarsi e a comunicare;
  • quoziente intellettivo superiore alla media;
  • disturbi del linguaggio;
  • difficoltà a comprendere gli altri;
  • ansia;
  • depressione;
  • epilessia.

Via | Children.gov.on.ca; Fondazione Ares; WebMed
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.93 su 5.00 basato su 40 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Benessereblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.