Il Fucus per dimagrire: dosaggio ed effetti collaterali dell'alga

Ecco quando usare il fucus, quali sono i benefici e gli effetti da conoscere

Fucus per dimagrire

Fucus per dimagrire - Il Fucus vesiculosus è un'alga in grado di stimolare il sistema immunitario e le funzioni della tiroide, ed è considerato un potente stimolante per il metabolismo. Generalmente il Fucus viene quindi assunto da coloro che desiderano perdere peso, ma prima di optare per questo rimedio sarà fondamentale fare attenzione, poiché assumere il Fucus in presenza di patologie, come ad esempio l'ipertiroidismo, potrebbe interferire con la terapia in atto o peggiorare le condizioni di salute del soggetto.

La proprietà del Fucus di stimolatore del metabolismo viene sfruttata per combattere il problema dell'obesità, per combattere la cellulite e la ritenzione idrica, e per ridurre l'aumento di peso nelle donne in menopausa. Notoriamente quindi il Fucus è associato alla perdita di peso, ma aiuta anche a combattere il bruciore di stomaco e il reflusso gastroesofageo, poiché una volta assunto, è in grado di assorbire l'eccesso di acido nello stomaco, motivo per cui è molto utilizzato nella cura dell'ernia iatale.

Ma come si assume il Fucus? Per uso interno, bisognerà acquistare l’estratto secco in compresse oppure in capsule (da assumere in base al dosaggio giornaliero indicato nella confezione) oppure in formato di tintura madre di Fucus (40 gocce da diluire in poca acqua tre volte al giorno prima dei pasti).

L’alga Fucus funziona davvero? E dopo quanto fa effetto? Chi l’ha provata, assicura che questo rimedio è davvero efficace, ma i primi risultati possono essere visti dopo alcune settimane dall’inizio del trattamento. In caso di dubbio è meglio chiedere parere al farmacista o al medico. Contenendo infatti elevate quantità di iodio l'alga è controindicata per le donne in gravidanza e durante l'allattamento, e nei bambini. Questo rimedio naturale è inoltre controindicato per coloro che soffrono di cardiopatia (in particolare aritmie tachicardiche) e ipertensione. Il fucus può inoltre provocare alcuni effetti collaterali, come nausea, malassorbimento e diarrea.

Se non avete particolari problemi di salute potete provare ad assumere Fucus sotto forma di capsule, tintura madre, estratto secco o tisana, sempre tenendo d'occhio eventuali effetti collaterali e chiedendo un parere al medico di fiducia, al farmacista o all'erborista prima di assumerlo.

via | Inran, Cure-Naturali, Cure-Naturali 2,

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail