Rimedi contro le allergie: 3 modi per combattere i sintomi

Pollini, polvere, acari: i nemici degli allergici possono essere molti. Ecco qualche modo per combattere i sintomi che possono scatenare

L'arrivo della primavera porta con sé alcuni fra i nemici più temuti da chi soffre di allergie: i pollini. Evitare il contatto con gli allergeni è sicuramente il modo migliore per tenere alla larga sintomi come difficoltà respiratorie, occhi rossi, prurito e naso che cola, ma a volte – ed è proprio questo il caso dei pollini – riuscire nell'impresa non è così semplice.

Fortunatamente esistono anche rimedi che aiutano a combatterle efficacemente anche quando si sono già scatenate. Ecco 3 possibili soluzioni suggerite dagli esperti dell'Harvard Medical School di Boston, negli Stati Uniti.

Gli antistaminici

allergia

Sono i farmaci per eccellenza quando si tratta di far fronte a starnuti, naso che cola e occhi che prudono. Purtroppo quelli di vecchia generazione, pur essendo efficaci, non sono sempre molto amati; i problemi che li rendono sgraditi sono effetti collaterali come sonnolenza e stordimento. Gli antistaminici di nuova generazione sono però associati a una probabilità di gran lunga ridotta di avere a che fare con problemi di questo tipo, soprattutto se assunti alle dosi raccomandate. Un altro loro vantaggio è una maggiore durata d'azione che riduce il numero di dosi da assumere durante il giorno.

Chiedete consiglio al vostro medico: anche se la vostra esperienza passata con gli antistaminici non è stata del tutto positiva, oggi potrebbe consigliarvene un tipo più adatto al vostro caso. E se il farmaco cui siete abituati vi crea problemi potrebbe sostituirlo con uno privo degli effetti collaterali con cui siete abituati a convivere.

I decongestionanti nasali

decongestionante nasale

Aiutano a dare sollievo al naso tormentato dalle allergie. Si tratta però di farmaci con effetti collaterali non trascurabili per chi ha già problemi di salute, in particolare disturbi al cuore. Per di più l'uso prolungato dei decongestionanti può danneggiare i tessuti del naso.

Il consiglio degli esperti è quindi di non esagerare con il loro utilizzo, spruzzandoli nel naso troppo spesso o per troppi giorni di seguito. In questo modo saranno davvero utili e non aggiunegranno nuovi problemi a quelli già dati dalle allergie.

I vaccini contro le allergie

vaccino

I cosiddetti vaccini contro le allergie aiutano a ridurre la sensibilità agli allergeni. Perché siano efficaci non basta una sola somministrazione: in genere l'allergene deve essere somministrato più volte, aumentandone le quantità di volta in volta e proseguendo il trattamento per più mesi.

Si tratta di soluzioni molto efficaci nel caso delle allergie satgionali che causano starnuti, congestione nasale e gonfiore e prurito agli occhi.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Harvard Medical School

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail