Cos'è la biosauna? I benefici e le controindicazioni

A metà strada tra una sauna finlandese e un bagno turco, la biosauna può essere molto benefica per il nostro corpo. Vediamo come funziona

Chi è pratico di trattamenti benessere probabilmente conosce gia la biosauna e avrà provato su di sé i meravigliosi benefici al corpo e allo spirito che da essa si ricava. Per tutti gli altri... ci siamo noi.

Posta a metà strada tra un bagno turco e una sauna finlandese, la biosauna - anche detta sanarium - sfrutta, naturalmente, le proprietà rigeneranti e purificanti del calore che, però, non raggiunge mai temperature troppo elevate. Se la sauna finlandese tradizionale, infatti prevede temperature fino a 80° C, nella biosauna non si superano mai i 60°C, per una sensazione di calore avvolgente e confortevole ma non opprimente.

Biosauna

Stesso discorso per il livello di umidità che, ad esempio, negli hammam è elevatissimo, e nella bisouna non supera il 50-60% circa. La caratteristica della biosauna è il tempo prolungato del trattamento rispetto a quella classica (che prevede una prima fase di 10 minuti a 80°C, una pausa relax di 15 minuti, e una terza fase in sauna a 80°C di altri 10 minuti).

In questo caso potremo rimanere in sauna per una mezzora e perdere la stessa quantità di liquidi dell'omologa finlandese o di un bagno turco. I benefici del bagno di calore sono potenziati dagli oli essenziali sprigionati, attraverso il vapore, dalle erbe essiccate e dal fieno. Tali piante officinali diffondono effluvi che penetrano nei tessuti attraverso i pori della pelle e producono un piacevole effetto rivitalizzante.

Il bagno di calore a temperature dolci permette alla cute di traspirare e alla circolazione di riattivarsi senza traumi, ottenendo tutti i benefici classici della sauna tra cui l'eliminazione delle tossine, ad esempio i nocivi acidi urici e le purine, che vengono smaltite attraverso il sudore, e di eliminare le cellule morte della pelle, che apparirà quindi più morbida splendente, come rinata.

Naturalmente la biosauna, anche se più soft rispetto a quella finlandese tradizionale, è comunque e controindicata alle persone che soffrono di grave ipotensione (pressione bassa), o di cardiopatie. Attenzione anche in caso di diabete.

Per il resto, con la dovuta prudenza, una bella biosauna ogni tanto, ad esempio una volta alla settimana, non potrà se non apportarci benefici e aiutarci a disintossicarci. Attenzione, però, a non "usare" questo trattamento per dimagrire, perché i liquidi persi con il sudore vengono reintegrati subito.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail