Psicologia, essere educati non rende più felici

Elevati livelli di educazione e benessere mentale non sono correlati. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Psicologia: una buona educazione migliora la vita? La risposta è … no! Alcuni di voi forse lo sospettavano già, ma a chiarire meglio la questione ci pensa adesso un nuovo studio, dal quale sarebbe emerso che avere una buona educazione non può affatto migliorare le probabilità di essere felici; questo almeno stando a quanto emerge dalla nuova ricerca condotta presso l'Università di Warwick e pubblicata sul British Journal of Psychiatry.

Per giungere a tale conclusione, i ricercatori della Warwick Medical School hanno esaminato i fattori socio-economici potenzialmente collegati all’elevato benessere mentale, come il livello di istruzione e le finanze personali.

Sappiamo che un basso livello di istruzione è fortemente associato a un maggior rischio di andare incontro a malattie mentali, ma il team di ricerca ha adesso voluto scoprire se, al contrario, un livello di istruzione più elevato potrebbe essere collegato ad un maggior benessere mentale.

Ebbene, dalle analisi sarebbe emerso che tutti i livelli di istruzione comportano le stesse probabilità di raggiungere il tanto agognato benessere psicologico, inteso come la capacità di 'sentirsi bene e andare bene' nella vita.

psicologia educazione cervello

Le persone con alti livelli di benessere mentale riescono naturalmente a sentirsi felici e contente delle loro vite più spesso rispetto a coloro che non sentivano di avere questo genere di benessere, e questo perché riescono a gestire i problemi e le sfide in maniera migliore.

Questi risultati

spiegano gli autori della ricerca

sono molto controversi perché ci aspettavamo di scoprire che i fattori socio-economici che sono associati alla malattia mentale sarebbero stati correlati anche al benessere mentale. Quindi, se un basso livello di istruzione è stato fortemente associato alla malattia mentale, un alto livello di istruzione dovrebbe essere fortemente collegato a un benessere mentale. Ma questo non è accaduto.

Ma a sorprendere gli studiosi sarebbe anche il fatto che i maggiori livelli di benessere mentale sarebbero stati registrati tra gli afro-caraibici, e soprattutto tra gli uomini.

Siamo rimasti molto sorpresi di scoprire che, sostanzialmente, le maggiori probabilità di avere un elevato benessere mentale si registravano tra le minoranze etniche, in particolare tra i gruppi africani e afro-caraibici, indiani e pakistani.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | ScienceDaily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail