Artrosi, nuove speranze da un esame del sangue?

Ad accenderle sono notizie che arrivano dal Regno Unito, dove è stato brevettato un nuove test per la diagnosi precoce

A soffrirne sono soprattutto le donne, che a causa dell'artrosi si ritrovano alle prese con dolori alle articolazioni e difficoltà di movimento che possono arrivare a rendere impossibile portare a termine anche i compiti quotidiani più semplici. Oggi un nuovo test basato su un semplice esame del sangue messo a punto da un gruppo di ricercatori guidati da Naila Rabbani, esperta dell'Università di Warwick (Regno Unito) promette però di rivoluzionare la sua diagnosi, consentendo di identificarla anche diversi anni prima della comparsa dei suoi sintomi.

Già brevettato dai suoi ideatori, il test in questione si basa su un semplice esame del sangue per analizzare 3 biomarcatori associati a questa e a un'altra diffusa malattia reumatica, l'artrite reumatoide.

E' noto da tempo che la reazione autoimmune tipica degli stadi precoci dell'artrite reumatoide produce anticorpi contro le proteine citrullinate

ha spiegato Rabbani

ma la reazione autoimmune, e quindi gli anticorpi, sono assenti in fasi precoci dell'artrosi.

artrosi test sangue

Grazie a uno studio pubblicato su Nature Scientific Reports Rabbani e colleghi hanno però scoperto che in fasi precoci dell'artrosi i livelli di queste proteine aumentano significativamente. Nello stesso studio i ricercatori hanno inoltre messo a punto l'algoritmo che tenendo in considerazione i livelli di proteine citrullinate, degli anticorpi diretti contro di esse e di un altro biomarcatore (l'idrossiprolina, un amminoacido presente nel collagene delle ossa) permette di stabilire se il paziente da cui è stato prelevato il sangue è affetto da artrosi o da artrite reumatoide, e di farlo in una fase precoce dell'eventuale artrosi.

Scoprire di poter diagnosticare tanto precocemente l'artrosi distinguendola dall'artrite reumatoide è stato definito da Rabbani un risultato non solo inaspettato ma anche “degno di nota” che

potrebbe aiutare a mettere a punto trattamenti precoci e appropriati contro l'artrite che diano le maggiori probabilità possibile che la terapia risulti efficace.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | University of Warwick

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail