Sindrome premestruale, come combatterla con i fiori di Bach

La sindrome premestruale è un insieme di disturbi variegati che insorgono circa una settimana prima dell'arrivo del flusso mestruale. Scopriamo come alleviarli e prevenirli con i fiori di Bach, un rimedio "dolce"

La sindrome premestruale è un corollario di fastidiosi ed eterogenei disturbi con cui la maggior parte delle donne in età fertile deve convivere ogni mese. I fastidi insorgono più o meno una settimana prima dell'arrivo del flusso mestruale e si acuiscono nelle 24 ore che lo precedono diventando, spesso, invalidanti.

Tra i malesseri più comuni che colpiscono le donne durante la sindrome premestruale annoveriamo: mal di testa, dolore e gonfiore al seno, fitte al basso ventre e meteorismo, ritenzione idrica, irritabilità e forti sbalzi d'umore con tendenza alle crisi depressive e al pianto immotivato, fame nervosa e mal di schiena, bruciori di stomaco e stitichezza o diarrea.

Sindrome-premestruale-Fiori-di-Bach

Questi disturbi sono provocati dagli ormoni femminili (quelli che ci fanno stare bene), in particolare il progesterone, che si riducono nel sangue in questa fase del ciclo ovarico provocandoci uno "sfasamento" psico-fisico. Tali fastidi non sono, pertanto, "curabili" se non con i soliti farmaci sintomatici da banco come gli antinfiammatori a gli analgesici, che però hanno molti effetti collaterali.

Eppure esistono anche soluzioni più naturali che ci aiutano a combattere la sindrome premestruale e le sue manifestazioni più "antipatiche" agendo sulla sfera emozionale, più che su quella prettamente organica.

Stiamo parlando dei fiori di Bach, un rimedio fitoterapico del tutto privo di effetti collaterali che ci aiuta a sentirci più in armonia con noi stesse, più serene, in forma ed energiche anche nei giorni che precedono il ciclo.

Ecco i fiori indicati proprio per questo problema femminile così comune:


  • Star of Bethlehem: riduce gli spasmi e la tensione addominale
  • Mimulus: aiuta a prevenire l'ansia generata dalla paura del dolore
  • Chicory: allevia la ritenzione idrica e il gonfiore addominale
  • Mustard: utile contro la tipica depressione premestruale
  • Beech: migliora l'umore
  • Impatiens: utile contro gli sbalzi d'umore e l'irritabilità
  • Cherry Plum: aiuta ad attenuare la fame nevosa

I fiori di Bach per curare la sindrome premestruale si assumono a partire da metà ciclo, per tutto il periodo che precede l'arrivo del flusso e per i primi giorni di questo. Si assumono 4 gocce di ogni rimedio diluite in poca acqua, a digiuno per 4 volte al giorno.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail