Dieta a rischio per colpa dei film tristi?

Siete a dieta? State alla larga dai film tristi! Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Dieta: il nostro buon proposito di dimagrire e seguire una sana alimentazione è davvero messo a rischio a causa dei film tristi? La risposta sembra essere si! A rivelarlo sarebbe stato un nuovo studio condotto dai membri della Cornell University, secondo cui, la prossima volta che abbiamo intenzione di guardare un film triste, sarà decisamente il caso di tenerci alla larga da snack, patatine e gelati! La ricerca dimostra infatti che, mentre guardiamo un film deprimente, riusciamo a mangiare fino al 55% in più rispetto a quanto non faremmo durante la visione di un film divertente.

Per giungere a questa curiosa conclusione, i ricercatori hanno selezionato un gruppo di impiegati, ai quali sono stati offerti degli snack mentre guardavano un film a scelta fra lo strappalacrime “Love Story” e la commedia romantica “Sweet Home Alabama” (Tutta colpa dell'amore).

Ebbene, secondo quanto riportato sulle pagine della rivista JAMA Internal Medicine, sembra che coloro che avevano guardato il film triste avrebbero mangiato più snack rispetto a coloro che avevano guardato il film più divertente.

Dopo che i film erano finiti e le lacrime erano state asciugate, coloro che avevano visto Love Story aveva mangiato il 36% in più di popcorn

spiegano infatti gli autori della ricerca, che hanno voluto provare la loro tesi mediante un secondo esperimento.

dieta

In questo secondo test, gli esperti hanno esaminato la quantità di scatole popcorn che si trovava sui pavimenti e nei bidoni della spazzatura dei cinema, per scoprire durante quale film gli spettatori avessero mangiato di più. Ebbene, a quanto pare coloro che avevano visto George Clooney nel film Solaris avrebbero mangiato fino al 55% in più rispetto a coloro che avevano guardato il divertente film “Il mio grosso grasso matrimonio greco”.

Del resto, questa non è la prima volta che la scienza dimostra come la scelta del film possa influenzare anche la nostra alimentazione. In un precedente studio condotto proprio dai membri della Cornell University è stato infatti dimostrato che i film d'azione possono stuzzicare l'appetito. Coloro che guardavano Ewan McGregor e Scarlett Johansson nel thriller “The Island” avevano infatti mangiato di più rispetto a coloro che avevano seguito un talk show di attualità

Con i film d'azione, la gente sembra di mangiare al ritmo del film.

concludono gli autori della ricerca, che raccomandano alle persone che dovrebbero perdere peso, di tenere lontani snack e patatine mentre guardano la televisione.

Più avvincente è un film, meno è probabile che qualcuno vorrà lasciare la propria sedia e rischiare di perdere una bella scena.

spiegano giustamente gli esperti, che consigliano infine di sostituire gli spuntini ipercalorici con delle alternative ben più sane, come ad esempio della frutta o della verdura tagliata a pezzetti.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail