Trattamento antiage, insieme botulino e acido ialorunico combattono meglio le rughe

L’unione fa la forza: botulino e dell’acido ialuronico insieme possono rendere la pelle più tonica, liscia e contrastare i segni del tempo.

Sono numerosi i trattamenti antiage e in diverse occasioni abbiamo sentito parlare del botulino e dell’acido ialuronico come le sostanze principi per contrastare le rughe. Se siete in dubbio tra i due, quello che dovete sapere è che - secondo gli ultimi studi clinici – l’azione combinata di tossina botulinica e filler dà risultati migliori contro l’invecchiamento cutaneo e soprattutto più duraturi.

trattamento-antiage

La tossina botulinica è utilizzata per ridurre l’attività muscolare del viso mentre l’acido ialuronico corregge la perdita di volume. Numerosissimi studi clinici, condotti negli USA, in Brasile e in Australia, hanno analizzato sicurezza ed efficacia del trattamento combinato di tossina botulinica e filler rispetto ai singoli trattamenti: tutti i risultati hanno confermato che il trattamento combinato ha esiti migliori, maggiore soddisfazione del paziente ed effetti significativamente più duraturi.

Ha commentato Giuseppe Sito, vicepresidente dell’Associazione italiana Terapia Estetica Botulino (Aiteb). Sembrerebbe che il botox minimizzi la contrazione muscolare, permettendo al filler di rimanere in posizione per più tempo. Le zone da trattare sono la fronte, le palpebre, che tendono a cadere con il tempo, le tra le sopracciglia, le zampe di gallina, la perdita di volume di guance e labbra, i solchi tra naso e labbra e borse palpebrali.

In generale sono due i tipi di rughe che si possono formare: rughe statiche, dovute agli effetti della forza di gravità, e rughe dinamiche, causate dalla perdita di elasticità cutanea. Il trattamento combinato è in grado di agire su entrambe.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail