Quando è sconsigliato l'uso dello smalto

L’uso dello smalto è un vezzo tipico femminile, ma in alcuni casi è sconsigliato: se l’unghia è gialla, presenta micosi, è sofferente e soprattutto è troppo sfruttata.

L’uso dello smalto non è sconsigliato a prescindere. Ci sono delle situazioni che richiedono una sospensione o dei prodotti che devono essere estremamente di qualità. Il linea di massima considerate che l’uso costante della vernice non è mail il massimo: l’unghia ha bisogno di respirare, quindi fate delle pause. L’idea sarebbe intervallare due o tre giorni di stop a una manicure laccata.

cura-unghie

Un indicatore che state esagerando è l’unghia gialla. L’ ingiallimento è colpa della formaldeide, contenuta in molti smalti: reagisce con la cheratina delle unghie e le rende di questo sgradevole colore. Se le vostre unghie hanno una micosi, inoltre, evitate gli smalti estetici. Sarà in questa occasione meglio mettere dei prodotti terapeutici. In gravidanza? Allora durante la gestazione non è vietato, perché non rappresenta un rischio per la mamma o per il bambino, tuttavia rappresenta pur sempre una micro-sofferenza per la lamina ungueale, per questo non bisognerebbe farne un uso continuativo. E ritorniamo alla regola che abbiamo enunciato all’inizio. Comunque durante i nove mesi ricordiamo che esistono dei prodotti ad hoc, senza sostanze nocive. Possibilmente utilizzate quelli.

Per quanto riguarda lo smalto semipermanente (quello che dura di più, non il gel), non fatevelo applicare più di una volta al mese. Ciò vuol dire che se dura 2/3 settimane poi dovete avere una settimana di stop. Perché mai? Secondo gli esperti, questi trattamenti richiedono l’uso di lampade a raggi Uva che possono in teoria danneggiare il Dna delle cellule, inoltre le lampade accelerano l’invecchiamento cutaneo e favoriscono l’insorgere dei tumori. E poi le sostanze che si utilizzano per rimuovere lo smalto semipermanente o le unghie finte al gel, sono solventi che possono anche intaccare la lamina ungueale.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail