Lotta alle vene varicose: esistono rimedi naturali?

Le vene varicose sono vasi ingrossati che determinano ristagno di sangue e rallentano la circolazione. Vediamo quali sono i rimedi naturali più efficaci

E' possibile eliminare, attenuare o prevenire le vene varicose solo con i rimedi naturali? La risposta è: dipende dai casi. Stiamo parlando di quello che viene percepito come un inestetismo che guasta la linea e la compattezza delle gambe femminili, ma che prima di tutto è un disturbo vascolare che può diventare alquanto problematico se trascurato. Infatti dobbiamo considerare che i vasi che dalle aree periferiche del corpo pompano il sangue verso il cuore, per effettuare al meglio il loro lavoro e garantire une perfetta circolazione devono essere elastici e tonici.

Vene-varicose

Quando, per effetto di fattori come una certa fragilità congenita o ereditaria, peso eccessivo o gravidanza, età eccetera, le pareti dei vasi perdono questa necessaria robustezza ed elasticità, non riescono più a pompare il sangue con la dovuta forza e questo tende a ristagnare verso il basso, in particolare verso gambe e caviglie.

E' proprio allora che si formano le varici, con la comparsa sottocute di sottili venature bluastre che già sono sintomatiche di un certo ingrossamento dei vasi ma che poi degenerano diventando antiestetici cordoni venosi aggrovigliati, rilevati e di color violaceo.

Il pericolo a cui si va incontro quando le vene varicose sono molte e il loro ingrossamento è notevole è legato alla maggiore probabilità di andare incontro a flebiti, trombosi venose, ulcere della pelle, emorragie. Per tale ragione in questi casi la soluzione migliore è rappresentata dall'intervento chirurgico di ablazione o sfilamento delle varici.

Quando il disturbo vascolare sia ancora agli inizi, con sintomi come edema alle caviglie e prurito, torpore e crampi, gambe "pesanti" (sensazione che si accentua quando si sta a lungo in piedi), allora si può agire anche solo attraverso lo stile di vita e rimedi naturali. Ecco qualche consiglio.


  • Assumere integratori a base di Mirtillo, Uva ursina, Vite rossa, Ippocastano, Centella asiatica, tutti ottimi preparati fitoterapici naturali che vanno a rinforzare i piccoli vasi e preservarne l'elasticità

  • Fare regolare e moderata attività fisica. Passeggiate a passo veloce (ma non corsa), acqua gym, pilates e yoga, sono tutti sport adatti a prevenire e ritardare la formazione di varici mantenendo buona la circolazione degli arti inferiori
  • Usare calze a compressione graduale. Sono molto utili perché aiutano la circolazione e alleggeriscono il compito delle vene
  • Ridurre la quantità di sale nell'alimentatone. Il sodio è nemico delle vene e della circolazione, meglio limitarlo e, semmai, insaporire i cibi con spezie e erbe aromatiche
  • Ridurre il peso. Un peso eccessivo altro non fa che affaticare ulteriormente le vene delle gambe, per questa ragione se esiste una predisposizione alla formazione di varici è caldamente consigliabile mantenere il peso forma ed evitare di ingrassare
  • Mangiare bene e bere molta acqua. La dieta mediterranea è il regime ideale per ridurre il rischio di varici perché è benefica per tutto l'apparato cardiocircolatorio. Quindi via libera a legumi, cereali integrali, frutta e verdura, pesce azzurro, grassi "buoni" come l'olio evo
  • Evitare la pillola contraccettiva. Non aiuta le donne predisposte ai disturbi circolatori e vascolari quindi meglio optare per un altro tipo di anticoncezionale

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail