I sintomi della gastrite nervosa e i rimedi naturali per combatterla

Scritto da: -

La gastrite nervosa, un'infiammazione del rivestimento dello stomaco provocata dalla produzione eccessiva di succhi gastrici, è causata da stati di ansia protratti nel tempo, irritazione frequente, preoccupazioni angoscianti ed assillanti, stress, tensione eccessiva, stile di vita irregolare. I sintomi della gastrite nervosa variano da persona a persona ed in base alla gravità del caso. I più comuni includono:

  • nausea;
  • una fastidiosa sensazione di disagio, il classico sentirsi lo stomaco sottosopra;
  • gonfiore addominale;
  • mal di stomaco;
  • indigestioni frequenti;
  • bruciore di stomaco;
  • piccoli crampi, come se qualcosa ci stesse rosicchiando lo stomaco, lentamente, tra un pasto e l’altro o nel corso della notte;
  • singhiozzo;
  • vomito;
  • perdita di appetito.

La gastrite è un disturbo che si risolve elimando la causa scatenante: se l’infiammazione è provocata da un batterio che aggredisce la mucosa gastrica, l’Helicobacter pylori, si ricorrerà a degli antibiotici e a degli antiacidi, se è causata dall’eccesso di alcolici si interverrà eliminando l’alcol e così via. Per combattere la gastrite nervosa ricorrendo a rimedi naturali bisogna intervenire principalmente su due fronti: l’alimentazione ed il recupero dell’equilibrio psicofisico con tecniche di rilassamento e gestione dello stress. Utile l’esercizio fisico per liberarsi dalle energie negative e sciogliere la tensione. Consigliato dagli psicoterapeuti il training autogeno che distende sia a livello fisico che psichico agendo sull’organismo in modo esattamente opposto ai fattori di stress. Efficaci per ritrovare l’equilibrio e la calma interiore anche il tai-chi e lo yoga.

Per quanto riguarda la dieta, sono valide le indicazioni per la gastrite generata da altre cause. Sì dunque ai cibi lessi e grigliati, conditi in modo semplice, no alle spezie piccanti ed ai cibi iperprocessati. Molto indicate sono le mele, le banane e le pesche. Le verdure vanno consumate lesse e vanno evitati gli agrumi ed i cibi molto acidi. Sì ai formaggi e allo yogurt ma solo se freschi, magri e naturali.

Importante quando la causa dell’infiammazione è psicosomatica pranzare ad orari regolari, masticando il cibo con calma, dormire almeno otto ore a notte per trasmettere all’organismo una sensazione di tranquillità che si ripercuoterà positivamente sull’equilibrio psicofisico diminuendo i sintomi della gastrite nervosa.

Oltre al rilassamento e alla dieta priva di spezie e cibi iperprocessati, tra i rimedi naturali per combattere la gastrite nervosa ci sono le erbe, i succhi e le tisane. Ottimi il tè al prezzemolo o alla menta, il succo di cavolo, il succo di barbabietola, il succo di carota fresco al mattino, la camomilla per placare il dolore e distendere la mente, la tisana digestiva all’achillea per facilitare la digestione.

Foto | Flickr; this lyre lark

Vota l'articolo:
3.93 su 5.00 basato su 59 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Benessereblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.