Curare la blefarite con l'omeopatia

La blefarite è un’infiammazione, a volte cronica, delle palpebre e può trovare una cura anche efficace nei rimedi omeopatici.

La blefarite è un disturbo molto doloroso. Consiste nell’infiammazione cronica delle palpebre, che causa crosticine, squame e irritazioni lungo il margine delle palpebre. Le cause sono di diverso tipo: possono nascondersi dietro la blefarite una reazione allergica, come infezioni di carattere virale o batteriche. Possono anche manifestarsi acari o pidocchi delle ciglia, acne rosacea e congiuntivite di diversa natura.

occhi rossi

In base alla natura dell'infiammazione, la blefarite può provocare sintomi leggeri come causare evidenti deformità palpebrali con perdita delle ciglia. Si può curare con l’omeopatia? La risposta è sì, soprattutto se a uno stadio leggero. ci sono numerosi rimedi naturali, quindi estratti da erbe e piante, che danno notevoli benefici. Tra questi potremmo sfruttare l’azione dell’artiglio del diavolo, che funge da antinfiammatorio, un collirio a base di eufrasia, che è noto per essere decongestionante, e il mirtillo. Questo frutto si utilizza per migliorare la circolazione.

Per la blefarite cronica con gonfiore e rossore può dare ottimi benefici Graphites (grafite), prodotto indicato anche per i bambini. Per l’infiammazione delle palpebre e per sconfiggere il prurito, che potrebbe essere causato anche dalle crosticine, si usa la pulsatilla, una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae. Infine, per la blefarite meno grave consigliamo l’ Alumina.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | My Personaltrainer

Foto | Pinterest

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO