Controindicazioni della radiofrequenza per le rughe in viso

La radiofrequenza è una tecnica non invasiva che permette di ridurre le rughe del viso, si tratta però sempre di un trattamento e come tale è bene conoscere a fondo i suoi contro.

La radiofrequenza estetica  è una tecnica innovativa utilizzata in medicina estetica per favorire il ringiovanimento cutaneo  del viso senza la necessità di intervenire su questo con interventi invasivi come il lifting. Si tratta di una tecnica che attraverso l'emissione di onde radio dal derma sino all'ipoderma, stimola la sintesi di nuovo collagene, sostanza importante perché svolge un ruolo fondamentale nel supporto e nella struttura dei tessuti connettivi e degli organi quali la cute, i tendini e le ossa. Con l’utilizzo di energia termica opportunamente creata e somministrata, si rigenera questa sostanza dando nuova vita alla pelle

Controindicazioni per la radiofrequenza viso

Col termine radiofrequenza estetica ci si riferisce quindi ad una serie di trattamenti che mirano a modificare la struttura del collagene. Pur trattandosi di un trattamento non invasivo, con controindicazioni minime rispetto al lifting, il trattamento va effettuato con epidermide integra, la pelle non deve essere scottata né deve presentare dermatiti per evitare peggioramenti o irritazioni.

Premesso cio, se ci si rivolge a professionisti che utilizzano in modo corretto strumenti certificati non dovrebbero esistere vere e proprie controindicazioni se non il verificarsi di alcune problematiche che possono interessare la cute trattata, dopo lo svolgimento della seduta estetica quali una sensazione di eccessivo calore nella zona trattata durante la seduta, piccoli gonfiori con o senza eritemi, arrossamenti, infezioni o in casi rarissimi, ustioni. Agli effetti collaterali si accompagnano anche alcune controindicazioni che rendono questo trattamento estetico non idoneo a particolari categorie di persone. Non possono sottoporsi alla radiofrequenza estetica persone che soffrono di patologie cardiache, le donne in gravidanza e che soffre di dermatosi o infezioni cutanee in atto. Si tratta in ogni caso di un trattamento estetico che permette di ottenere un ringiovanimento del viso senza doversi sottoporre ad una procedura invasiva, il che lo rende quindi preferibile al più complesso e doloroso lifting. 

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Immagine: Raffaella Perello via Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail