Allergie and Co., esiste anche l'intolleranza al vino

Scritto da: -

intolleranza al vino

L’intolleranza al vino è molto più diffusa di quanto si possa pensare, almeno stando ai calcoli fatti da un gruppo di ricercatori della Johannes Gutenberg University di Mainz (Germania), i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Deutsches Ärzteblatt International.

Se nell’antichità questo prodotto della vite rivestiva una grande importanza perché costituiva una vera e propria riserva di nutrienti per l’inverno, con il tempo è sempre più diventato occasione di convivialità e oggi bersi un bicchiere di vino è, per molti, momento di svago e di relax.

A questo aspetto si devono aggiungere le numerose ricerche che hanno evidenziato le proprietà benefiche del vino, soprattutto quello rosso. Ricca di flavonoidi e di resveratrolo, questa bevanda aiuta a contrastare gli effetti negativi di una vita sedentaria e le malattie cardiovascolari. L’importante è non esagerare con le quantità consumate.

Per questi motivi parlare di allergia o di intolleranza al vino potrà sembrare strano alla maggior parte delle persone. Eppure, c’è chi dopo averlo bevuto deve lottare con arrossamenti cutanei, prurito e congestione nasale e se fino ad oggi i casi di allergia o di intolleranza al vino sono stati considerati rari, secondo i ricercatori tedeschi la percentuale di individui intolleranti può arrivare all’8,9% fra le donne e al 5,2% fra gli uomini.

Il loro studio ha analizzato le risposte di 948 individui di età compresa tra i 20 e i 69 anni a questionari pensati per valutare il consumo di alcol e l’incidenza di vari sintomi di allergia e intolleranza al vino. In totale, il 7,2% delle persone si è rivelato intollerante alla bevanda o presenta sintomi simili a quelli di un’allergia. La maggior parte dei problemi di tipo allergico è risultata associata al consumo di vino rosso.

Spesso chi soffre di intolleranza al vino è intollerante anche alla birra e, più in generale, all’alcol. Difficile, però, capire da cosa dipendano questi fenomeni. Secondo gli autori questi dati

sono meno associabili a un’allergia mediata dal sistema immunitario che a un’intolleranza all’alcol, alle ammine biogene o ad altri ingredienti.

Via | EurekAlert
Foto | Flickr

Vota l'articolo:
3.80 su 5.00 basato su 20 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Benessereblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.