Influenza e raffreddore, prevenire le malattie stagionali con l'omeopatia

Il raffreddore e l'influenza sono classici malanni stagionali da cui, però, ci si può difendere. Ecco le misure preventive e i rimedi naturali omeopatici consigliati dall'esperta

Con l'ingresso nell'autunno torna "caldo" il tema dei malanni stagionali da raffreddamento, soprattutto raffreddori e influenza.

Se la seconda, quella "vera", è prevista non prima del mese di novembre, con picco atteso sotto Natale, già tra fine settembre e le prime settimane di ottobre si rifaranno vivi i virus para-influenzali e quelli del raffreddore, patologie non certo gravi ma molto contagiose e assai fastidiose.

Raffreddore-influenza-rimedi-naturali

A farne maggiormente le spese sono, come sempre, i bambini, anche perché frequentano ambienti affollati come le classi di scuole e asili che favoriscono il contatto ravvicinato e la trasmissione dei virus, che avviene attraverso le prime vie aeree. Tuttavia, ammalarsi di influenza o di raffreddore non è "inevitabile". Al contrario, con una po' di buon senso, qualche semplice regola igienica, una sana alimentazione e alcuni rimedi omeopatici mirati si possono "dribblare" i malanni stagionali, anche quando ne vengano colpite persone a noi vicine.

La dott.ssa Laura Raimondo, medico di base ed esperta omeopata di Volpiano (To), ci fornisce, a tal fine, utilissimi consigli per la prevenzione di tutte le malattie virali da raffreddamento, a cominciare dai rimedi omeopatici, del tutto privi di effetti collaterali e pertanto indicati sia per gli adulti che per i bambini.

Questi ultimi, che hanno un sistema immunitario più delicato (perché ancora immaturo) rispetto ai grandi, e sono più esposti al rischio di contagio, dovrebbero essere aiutati a rinforzare in modo naturale le loro difese contro gli agenti patogeni, ad esempio assumendo la specialità omeopatica Oscillococcum.

Questo preparato va preso, come terapia preventiva, una volta alla settimana per tutto il periodo che va da settembre a marzo, che è quello in cui è più facile ammalarsi di infezioni virali. Per evitare quello che l'esperto definisce "effetto gregge", con contagi tra membri della stessa famiglia, sarebbe bene che anche mamme a papà assumessero Oscillococcum, che è altresì indicato per tutti gli adulti che lavorino in ambienti condivisi con tanti colleghi.

Oscillococcum è anche curativo nel caso il bambino o l'adulto, nonostante le precauzioni, si ammalassero, perché accelera i tempi della guarigione. Per prevenire tutte le malattie virali da raffreddamento è poi necessario seguire alcune regole di comportamento e di igiene che la dott.ssa Raimondo ci riassume. Ecco il vademecum da appuntarsi:


  • Proteggersi dall'abbassamento delle temperature fin dai primi freddi

  • Evitare gli sbalzi termici, e quindi di passare da ambienti troppo caldi ad altri troppo freddi
  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone

  • Coprirsi la bocca e il naso quando si starnutisce e si tossisce e tenere una debita distanza da chi sia già ammalato
  • Adoperare fazzoletti di carta usa e getta

  • Fare sport regolarmente cercando di non stare troppo al chiuso ma di svolgere attività all'aria aperta (consiglio validissimo per tutti, ma soprattutto per i bambini che devono rinforzare il proprio sistema immunitario)

  • Alimentarsi bene mangiando frutta e verdura di stagione che stimolano le difese, tra cui agrumi, mandorle, kiwi

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail