Arriva la prima Giornata Mondiale dell'Orticaria

In Italia a sostenerla, con numerose iniziative, è FederASMA e ALLERGIE Onlus. Ecco di cosa si tratta

Il 1° ottobre si celebrerà la prima Giornata Mondiale dell’Orticaria, una patologia dermatologica destinata a colpire il 20% delle persone nel corso della loro vita. Non a caso gli individui con orticaria rappresentano il 3% di tutti i pazienti dermatologici. Spesso, spiega FederASMA e ALLERGIE Onlus, si tratta di donne e i primi sintomi, scatenati da cause non sempre identificabili, compaiono in genere tra i 20 e i 40 anni. La stessa associazione (un'organizzazione senza fini di lucro che riunisce le principali associazioni italiane di pazienti che sostengono la lotta all’asma e alle allergie) promuove la Giornata Mondiale, sostenuta a livello mondiale dall'UNEV (Urticaria Network e. V.) e da numerose altre organizzazioni.

Identikit di una malattia



L’orticaria è una patologia caratterizzata dalla comparsa improvvisa di eruzioni cutanee pruriginose che possono restare confinate in una zona del corpo o invaderlo completamente. Sia che si tratti di una manifestazione acuta, sia che si abbia a che fare con un'orticaria cronica il sintomo principale è sempre il prurito. Ad esso può però associarsi anche una sensazione di bruciore.

Si parla di orticaria acuta quando le eruzioni compaiono improvvisamente e il disturbo dura meno di 6 settimane. La maggior parte dei casi si risolve in 24-48 ore. In alcune persone gli attacchi possono essere ricorrenti, mentre in altre, in cui il disturbo persiste a lungo termine, si parla di orticaria cronica. In questo caso compare quasi un'eruzione al giorno per almeno 6 settimane. A volte il rash cutaneo può apparire a intermittenza per mesi o, nei casi più rari, per anni.

In tutti i casi è sempre importante rivolgersi ad uno specialista

sottolinea Antonio Cristaudo, presidente eletto di ADOI, l'Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani, spiegando che

il dermatologo o l’allergologo sono le figure professionali in grado di identificare la patologia, valutarne l’entità e consigliare la terapia più adeguata.

Gli eventi della Giornata Mondiale

giornata mondiale orticaria

Sono molti gli eventi organizzati in Italia in occasione della prima Giornata Mondiale dedicata all'orticaria. Il principale si terrà a Roma, dove un famoso volto della trasmissione “Amici”, il ballerino Kledi Kadiu, si esibirà insieme alla ballerina Martina Nadalini in uno spettacolo pensato per sensibilizzare l'opinione pubblica su questa malattia. Il pubblico potrà lasciare l'impronta delle sue mani su una tela per testimoniare la possibilità di sconfiggere l'orticaria “con il solo tocco di una mano”, attraverso un gesto di unione.

FederASMA e ALLERGIE lancerà invece dalla homepage del suo sito una sezione dedicata all'orticaria contenente informazioni che partono dalla storia della malattia alla sua patofisiologia, passando per le sue manifestazioni, i quadri clinici, le diverse forme, la diagnosi e molto altro ancora. Sempre in homepage sarà presente un widget, una piccola mano da condividere sui social network per testimoniare virtualmente il proprio supporto all'iniziativa. Infine, sempre per promuovere sui social il sostegno alla Giornata l'associazione lancerà l'hashtag della manifestazione, #urticariaday2014.

FederASMA e ALLERGIE non agirà però solo via web, ma metterà a disposizione del materiale informativo presso i centri e le proprie sezioni che si occupano di questa malattia, incluso il leaflet “Orticaria: sai riconoscerla?”, contenente informazioni per conoscere e riconoscere la patologia.

Per scoprire tutte le iniziative a livello mondiale potete visitare il sito www.urticariaday.org.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | www.federasmaeallergie.org; Pinterest di Kea Clearsky

  • shares
  • +1
  • Mail