In primavera siamo più depressi

Ma non ci avevano detto che la primavera portava con sé buonumore, grazie all’allungarsi delle giornate e alle temperature piacevoli, alla fioritura e al sole? A quanto pare invece si tratta di una stagione ad alto rischio di depressione.

Il disturbo stagionale colpisce più le donne degli uomini e secondo Claudio Mencacci, direttore del dipartimento di salute mentale dell'ospedale Fatebenefratelli di Milano, colpisce tra il 6 e l’8% della popolazione italiana.

E noi che pensavano che l’apatia, la sonnolenza e l’indolenza tipiche del periodo fossero riconducibili al detto “Aprile dolce dormire”!

Via | Farmacia

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail