La clorochina come antimalarico: controindicazioni, effetti collaterali e prezzo

Quali sono le indicazioni per l’utilizzo della clorochina come antimalarico?

La clorochina è un farmaco impiegato come antimalarico e nella prevenzione della malaria. Tale farmaco, prodotto dalla Bayer Healthcare AG, si presenta in forma di compresse da assumere con acqua, ed è indicato, nello specifico, per la profilassi ed il trattamento dei quattro tipi di malaria patogeni per l'uomo, ad esclusione dei ceppi clorochino-resistenti. Inoltre, la clorochina viene prescritta anche per il trattamento di altre condizioni come amebiasi extraintestinale, artrite reumatoide (comprese le forme giovanili), lupus eritematoso discoide cronico e lupus eritematoso sistemico.

Per quanto concerne la prevenzione della malaria, la clorichina andrà assunta seguendo una differente posologia in base all’età ed al peso corporeo del paziente. Per quanto concerne i soggetti adulti, questa andrà assunta per via orale, una volta alla settimana, con un dosaggio di 310 mg di clorochina base.

Per quanto concerne invece i pazienti in età pediatrica, andranno somministrati 5 mg/kg di p.c. di clorochina base, anche in questo caso per via orale, una volta alla settimana, con un dosaggio massimo di 310 mg di clorochina base.

La profilassi andrà iniziata una o due settimane prima del soggiorno in un Paese a rischio di malaria, ed andrà continuata fino a 4 settimane dopo aver lasciato il Paese. E’ importante che la durata del trattamento non venga superata, inoltre tale farmaco non dovrebbe essere somministrato ai bambini per una profilassi a lungo termine.

clorochina

Per quanto concerne invece la cura della malaria, la somministrazione di tale farmaco andrà distribuita per l'arco di un trattamento di 3-4 giorni. Gli adulti assumeranno una dose iniziale di 4 compresse da 250 mg di clorochina, seguita da altre 2 compresse da 250 mg dopo 6 ore, e da 2 compresse da 250 mg al giorno nei 2-3 giorni successivi. I bambini invece assumeranno una dose che andrà stabilita dal medico in base al loro peso corporeo.

Il farmaco non dovrà essere somministrato nei casi di ipersensibilità ai suoi principi attivi ed a sostanze ad esso strettamente correlate dal punto di vista chimico. Il farmaco andrà inoltre evitato in caso di pazienti affetti da retinopatia o da alterazioni del campo visivo, da patologie degli organi ematopoietici, da carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi, da miastenia grave e durante l'allattamento. Infine, non dovrebbe essere assunto da pazienti con psoriasi, porfiria, epilessia, nefropatie ed epatopatie.

Per quanto concerne gli effetti collaterali della clorochina , questi saranno essenzialmente dose-dipendenti, e possono andare da determinate patologie del sistema emolinfopoietico a sindrome da ipersensibilità indotta dal farmaco, dolori addominali, disturbi del metabolismo e della nutrizione, perdita dell'appetito, irrequietezza, confusione mentale, cefalea, disturbi del sonno, disturbi visivi, deficit uditivi, tinnito, dolori gastrontestinali, diarrea, nausea, vomito, eruzioni cutanee e così via.

Il prezzo del farmaco è di 3.59 €.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Dica33, Prontuario.eperto.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail