A cosa serve la cistoscopia flessibile? Indicazioni e preparazione

A cosa serve la cistoscopia flessibile, come avviene la preparazione e in cosa consiste questo esame?

La cistoscopia flessibile è un tipo di esame diagnostico endoscopico eseguito al fine di identificare eventuali anomalie nel basso apparato urinario. Mediante tale esame – che viene eseguito in regime ambulatoriale e la cui durata sarà di pochi minuti - è dunque possibile esplorare le pareti interne della vescica, il collo vescicale, i meati ureterali e l’uretra. Si tratta di un esame eseguito appunto mediante l’utilizzo di uno strumento flessibile a forma di tubo, alla cui estremità si trova una videocamera ed una fonte di luce, in modo da poter analizzare agevolmente la parte interessata, visualizzando poi le immagini su un monitor, grazie al quale sarà possibile valutare in tempo reale la presenza di eventuali anomalie.

Prima di introdurre lo strumento flessibile, il medico specialista renderà maggiormente visibile la parte, iniettando all’interno un liquido sterile, ad esempio dell’acqua distillata. Inoltre, al momento dell’esame – che sarà eseguito in posizione distesa - sarà applicato un gel lubrificante con azione anestetica, per rendere l’esame il meno fastidioso possibile per il paziente.

In vista dell’esame, il soggetto dovrà inoltre sospendere l’assunzione di farmaci anticoagulanti o antiaggreganti piastrinici, o comunque dovrà assumerli solo dopo aver chiesto il parere del medico specialista, ed il giorno stabilito, dovrà presentarsi all’esame a digiuno.

Cistoscopia flessibile

In linea generale possiamo affermare che quello della cistoscopia flessibile non è un esame doloroso; il paziente potrebbe avvertire un leggero fastidio solamente durante la fase di introduzione del cistoscopio. In linea di massima il paziente potrà – e dovrà – quindi affrontare questo esame senza ansia o particolari paure, che potrebbero al contrario rendere più complicata la procedura.

Fra gli effetti collaterali di questo esame si segnalano una possibile sensazione di bruciore durante la minzione, avvertita nei giorni successivi.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Urologotorino

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail