Sindrome del marito in pensione, le donne soffrono di ansia e insonnia

Cosa succede quando il marito va in pensione? Lui si ferma e comincia a riposarsi dopo anni di lavoro, mentre la moglie comincia ad ammalarsi: ansia e insonnia sono i problemi principali e se lei lavora la situazione è peggiore!

Sindrome del marito in pensione

Che cos'è la Sindrome del marito in pensione? E' una particolare situazione che si verifica talvolta quando lui va in pensione, fermandosi e smettendo di lavorare, provocando però una reazione particolare da parte della donna, che in quello stesso momento si ammala. E' una reazione molto particolare, che si manifesta con sintomi ben precisi, svelati da un'indagine dell'istituto di ricerca indipendente IZA, con sede all'Università di Bonn.

La Sindrome del marito in pensione colpisce quelle donne che all'improvviso si ritrovano il marito a casa dal lavoro e si manifesta maggiormente quando in casa c'è una divisione rigida dei ruoli. Se la donna, inoltre, lavora ancora, la situazione è peggiore. Ma come si manifesta? La donna può provare frequenti mal di testa, ma anche ansia, insonnia e può persino provare depressione. Sintomi che si manifestano non appena scatta il pensionamento del marito.

Questa particolare sindrome può oggi contare anche su un'indagine formale, condotta da alcuni ricercatori italiani. Marco Bertoni e Giorgio Brunello dell'università di Padova, insieme all'IZA, hanno indagato questa particolare situazione, utilizzando i dati provenienti da uno studio che viene condotto ogni anno in Giappone, svelando che si tratta di una sindrome vera e propria, che colpisce le donne i cui mariti vanno in pensione. E per ogni anno di pensione in più per lui, sale per lei di 5-7 punti percentuali il rischio di soffrire di questa sindrome.

Se provate ansia, stress, insonnia, depressione e se tutti i sintomi sono cominciati da quando vostro marito si è ritirato dal lavoro, sappiate che potreste soffrire della Sindrome del marito in pensione. E se per voi la pensione è ancora un miraggio, i sintomi potrebbero essere decisamente più intensi!

Foto | da Flickr di eelssej_

Via | Ansa

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail