Come ristrutturare i capelli dopo l'estate

Al termine della stagione estiva spesso ci si ritrova con le chiome spente e rovinate. Vediamo come come ristrutturare i capelli per averli di nuovo brillanti e vitali

I capelli dopo l'estate possono apparire un po' sciupati, spenti, talvolta ci accorgiamo che sono comparse le doppie punte, che il colore è sbiadito assumendo una tonalità "paglierina" indipendentemente dalla nuance di partenza, e che al tatto risultano aridi.

Si tratta di conseguenze abbastanza normali dello stress a cui le chiome vengono sottoposte dal sole e dagli agenti atmosferici, dalla salsedine e dai trattamenti troppo frequenti. In estate ci piace essere e sempre impeccabili anche quando andiamo al mare, pertanto ci laviamo i capelli ogni giorno, e magari senza stare troppo a pensarci li stiriamo o li acconciamo con pettinature raccolte che li stressano ulteriormente.
Come-ristrutturare-capelli

Per questa ragione una volta rientrati a casa dopo le vacanze, dobbiamo mettere in conto una bella cura di bellezza ricostituente per le chiome. Ma come ristrutturare la capigliatura indebolita senza spendere un patrimonio? Ci sono tantissimi ottimi rimedi naturali e casalinghi a cui possiamo ricorrere anche senza dovere per forza andare dal parrucchiere per un taglio "terapeutico". Ecco qualche consiglio da provare.


    Maschere nutrienti e rivitalizzanti fai da te. Possiamo migliorare visibilmente e velocemente la salute e l'estetica dei nostri capelli semplicemente applicando delle maschere casalinghe due o tre volte alla settimana, fatte con ingredienti naturali. Tra quelle più efficaci vi consigliamo gli impacchi all'olio extravergine d'oliva, di mandorle dolci o di ricino. L'olio va applicato su tutta la lunghezza, meglio se leggermente riscaldato, e va tenuto per una buona mezzora prima del risciacquo. Ottima anche la maschera alle cipolle, che sono eccellenti per prevenire la caduta stagionale e per ridare corpo a capelli indeboliti. Si prepara centrifugando una cipolla piccola, filtrandola, mescolando il liquido con un cucchiaio di miele e applicando la maschera sulla testa, soprattutto nei punti dove notate l'indebolimento. Lasciate agire per tutta la notte proteggendo il cuscino con un asciugamano. Al mattino procedete al lavaggio con uno shampoo delicato. Potete alternare questo trattamento alle cipolle alla classica maschera ristrutturante alla maionese, da applicare sui capelli (dalle radici alle punte), indossando poi sulla testa una cuffia di plastica. Tenete la maschera per tutta la notte e al mattino procedete al lavaggio
  • Balsamo nutriente. Ecco un buon sistema per ottenere un effetto ristrutturante dal vostro consueto balsamo. Unitevi del miele fino a creare un composto omogeneo e applicate sui capelli umidi e puliti. Lasciate agire circa 20 minuti prima del risciacquo. Un ottimo balsamo naturale lo potete fare in casa usando lo yogurt, oppure usando le uova. Nel secondo caso vi servono 4 uova intere sbattute da applicare sui capelli umidi come dopo shampoo. Lasciate agire per mezzora e poi sciacquate. Nel primo caso dovete effettuare la stessa operazione applicando, al posto delle uova, un vasetto di yogurt bianco intero
  • Alimentazione. Per ristrutturare "dall'interno" i capelli indeboliti bisogna puntare sull'alimentazione. In commercio esistono molti integratori a cui ricorrere, ma sono tutti a base di determinate sostanze che fanno ben ai capelli e che si trovano anche in moti cibi. Ci riferiamo in particolare a minerali come zinco, rame, ferro, calcio e magnesio. Li trovare nei cereali integrali, nella frutta secca in guscio, nei frutti di mare come cozze e ostriche, nel legumi, nel cioccolato extrafondente, nelle uova, nei cereali a foglia verde, nel fegato e nelle frattaglie, nel pesce azzurro, nei latticini

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail