Alimentazione, esiste l'allergia alla carne rossa?

La risposta potrebbe risultare sorprendente: è possibile essere allergici alla carne rossa e alla base dell'allergia sembra esserci il morso di una zecca

Qualcuno non la mangia per questioni etiche, altri perché convinti che faccia male alla salute, altri ancora solo perché non la gradiscono, ma esiste qualcuno che non può mangiare la carne rossa a causa di un'allergia? La risposta potrebbe essere sorprendente per qualcuno, ma effettivamente l'allergia alla carne esiste. A scatenarla è uno zucchero presente al suo interno, l'alfa-galattosio (spesso abbreviato alfa-gal). Sul perché questo zucchero scateni una reazione allergica i dubbi sono però ancora molti.

I ricercatori della Vanderbilt University di Nashville hanno cercato di risolvere questi dubbi quando hanno notato l'aumento dell'incidenza dell'allergia all'alfa-gal presente nella carne rossa nell'area sudorientale degli Stati Uniti. La conclusione cui sono giunti è che probabilmente molti casi di grave allergia alla carne rossa sono imputabili al morso della zecca Amblyomma americanum (nota anche come lone star tick).

allergia carne rossa

Si pensa che l'alfa-gal sia presente nello stomaco della zecca

spiega Robert Valet, docente di Medicina alla Vanderbilt. Nel momento in cui morde le sue vittime la zecca inietterebbe ne loro organismo anche l'alfa-gal. Ciò scatenerebbe una reazione allergica diretta contro la molecola che porta alla formazione di anticorpi destinati a rimanere nell'organismo. Nel momento in cui chi è stato punto dalla zecca mangia della carne rossa questi corpi riconoscerebbero l'alfa-gal presente al suo interno, dando luogo ad una nuova reazione allergica.

I sintomi di quest'ultima possono essere molto gravi e includono orticaria, gonfiori, vomito, diarrea, difficoltà respiratorie e cali di pressione. A volte lo shock anafilattico non è immediato e i problemi iniziano 4-6 ore dopo l'ingestione di carne, ma indipendentemente da quando tempo sia necessario perché compaiano i sintomi è importante intervenire immediatamente assumendo epinefrina per riportare la situazione nella norma.

carne rossa

Per diagnosticare l'allergia è sufficiente un esame del sangue, ma purtroppo non c'è un modo per desensibilizzare all'alfa-gal chi ha già sviluppato l'allergia. Per di più nuovi morsi della zecca possono aggravare l'allergia portando alla produzione di quantità sempre maggiori di anticorpi.

Per questo chi è allergico all'alfa-gal deve evitare assolutamente il consumo di carne rossa, ad esempio di manzo, di maiale o di cervo. In alcuni casi potrebbe essere necessario eliminare dall'alimentazione anche il latte. Sono, invece, ammesse le carni bianche, come il pollo o il tacchino.

Se l'unico modo per sviluppare l'allergia è essere punti dalla zecca lone star i rischi per gli italiani dovrebbero però essere limitati. L'habitat di questo insetto è infatti pressoché totalmente circoscritto agli Stati Uniti. Le uniche altre zone del mondo in cui ne è stata segnalata la presenza sono una piccola area del Canada, il Venezuela e la Colombia.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Vanderbilt University Medical Center
Foto | da Flickr di Elizabeth Nicodemus

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail