Cancro al seno, rischi ridotti con una camminata al giorno

Una camminata al giorno riduce del 10% il rischio di avere il cancro al seno. Ecco cosa emerge da una nuova ricerca.

Camminare anche solo per mezz’ora al giorno potrebbe comportare una notevole riduzione del rischio di cancro al seno nelle donne il post-menopausa. A renderlo noto sarebbero stati i membri dell’Institut Gustave Roussy in Villejuif, i quali hanno condotto una vasta ricerca basandosi sui dati relativi a un campione di 59.308 donne in postmenopausa. Ebbene, stando a quanto emerso dalla ricerca, sembra proprio che più di 30 minuti di camminata al giorno possano davvero ridurre le probabilità di sviluppare il cancro al seno nelle donne di età superiore ai 50 anni.

Tali risultati sarebbero emersi a prescindere dal fatto che si sia svolto esercizio fisico solo da quattro anni o da più tempo, e come spiegano gli autori della ricerca, pubblicata su Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention, da ciò appare chiaro che non è mai troppo tardi per cominciare a fare sport, e "tagliare" così il rischio di patologie gravi come appunto quella del cancro al seno.

“Abbiamo scoperto che l'attività fisica - anche di modesta intensità - sembrava avere un rapido impatto sul rischio di cancro al seno. Tuttavia, la diminuzione del rischio di tumore associata con l’attività fisica, è stata attenuata quando l’attività si è interrotta. Di conseguenza, le donne in post-menopausa che fanno esercizio dovrebbero essere incoraggiate a continuare, mentre quelle che non fanno sport dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di iniziare, perché il loro rischio di cancro al seno potrebbe diminuire rapidamente”.

camminare cancro al seno

Detto questo, per giungere a tale conclusione gli esperti hanno calcolato la quantità di attività fisica auto-riferita in MET-h a settimana. Le donne in postmenopausa che negli ultimi quattro anni avevano intrapreso 12 o più MET-h di attività fisica a settimana, avrebbero avuto una riduzione del 10 per cento del rischio di carcinoma mammario invasivo rispetto alle donne che al contrario erano meno attive.

Inoltre, sarebbe emerso che le donne che hanno intrapreso questo livello di attività fisica tra i cinque e i nove anni prima, ma erano state meno attive durante i quattro anni che hanno immediatamente preceduto la raccolta dei dati, non hanno riportato un minor rischio di carcinoma mammario invasivo.

“Dodici MET-ore a settimana – spiega la dott.ssa Agnès Fournier - corrisponde a camminare quattro ore a settimana, o andare in bicicletta o impegnarsi in altri sport due ore a settimana, ed è coerente con le raccomandazioni del Cancer Research Fund di camminare almeno 30 minuti al giorno, quindi, il nostro studio dimostra che non è necessario impegnarsi in attività fisiche intense o molto frequenti, anche camminare a piedi per 30 minuti al giorno avrà un effetto benefico”.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | DailyMail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail