Cosmetica, il lifting con le cellule staminali è efficace?

Sono sempre di più i benefici associati all'uso delle staminali. Ma si tratta di realtà o di pura illusione?

Da quando sono state scoperte le cellule staminali hanno percorso una lunga strada che le ha portate ad assumere il ruolo di soluzione del futuro per i più svariati problemi nel campo della salute e del benessere. Il pensiero corre immediatamente al caso Stamina, ma in realtà esistono anche applicazioni più soft delle conoscenze nell'ambito delle staminali, incluse le soluzioni proposte dalla più moderna cosmetica, che promette di ringiovanire viso e corpo con iniezioni a base di queste cellule. La loro efficacia è però messa in dubbio da recenti analisi pubblicata sulla rivista Plastic and Reconstructive Surgery da un gruppo di ricercatori guidato da Michael Longaker, esperto del Medical Center della Stanfrod University.

Le cellule staminali hanno un enorme potenziale , ma il mercato è saturo di annunci senza sostanza e a volte fraudolenti che possono esporre i pazienti a rischio

ha dichiarato Longaker. Secondo i ricercatori i lifting del viso, gli aumenti del seno e le iniezioni per il ringiovanimento dei tessuti della vagina non sarebbero solo privi di basi, ma anche rischiosi.

lifting cellule staminali

Non sarebbe, quindi, un caso se la Food and Drug Administration statunitense ha fino ad oggi approvato solo una procedura cosmetica a base di cellule staminali. Il metodo in questione viene utilizzato per trattare le rughe sottili del viso e da quando è stato approvato viene continuamente monitorato.

In generale, però, i ricercatori hanno rilevato che i trattamenti cosmetici basati su iniezioni di staminali non sono state oggetto di studi scientifici significativi e che i potenziali rischi ad esse associati non sono stati esaminati approfonditamente. Non solo, nemmeno gli effetti dell'invecchiamento sulle cellule staminali sono stati chiariti nel dettaglio.

Per di più gli autori dell'analisi hanno scoperto che c'è anche il rischio che dietro ad alcuni trattamenti proposti come soluzioni a base di staminali si nasconda in realtà l'uso delle cosiddette “proteine da piastrine”. Non solo, alcuni presunti lifting facciali a base di cellule staminali potrebbero in realtà essere procedure di lipofilling, ossia iniezioni di grasso prive di effetto antinvecchiamento prolungato.

Insomma, ciò che sembra emergere da questa analisi è che le prove dell'efficacia delle iniezioni di cellule staminali sono minime e che la promozione che ne viene fatta va al di là della loro effettiva utilità.

Dobbiamo rimanere vigili

scrivono gli autori

per evitare claim non scientifici che potrebbero mettere in pericolo questo settore emergente.

Via | WebMD

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail