La blefaroplastica: come si esegue e quali sono i rischi

In cosa consiste la blefaroplastica, quando è indicata e come viene eseguita?

Quello di blefaroplastica è un intervento volto a donare allo sguardo una maggiore giovinezza ed un aspetto più rilassato. Si tratta infatti di un intervento di chirurgia agli occhi e alle palpebre, che può essere eseguito sia sulla parte superiore che su quella inferiore dell'occhio. Questo tipo di intervento è indicato ad esempio nel caso in cui il paziente presenti dei difetti congeniti delle palpebre, nel caso in cui vi siano le palpebre superiori “cadute”, in caso di rigonfiamento delle palpebre superiori o inferiori, sguardo triste e sempre stanco, eccessiva presenza di occhiaie, coda dell’occhio orientata verso il basso e così via.

L’intervento di blefaroplastica viene normalmente considerato “non invasivo”, e viene eseguito con anestesia locale e sedazione endovenosa. Il paziente dovrà presentarsi il giorno dell’intervento a digiuno dalla mezzanotte precedente, ed in media l’intervento dovrebbe durare circa venti minuti per una blefaroplastica superiore e inferiore. L'operazione non lascerà cicatrici visibili sul volto del paziente.

Le cicatrici dell’intervento saranno infatti nascoste nelle pieghe di espressione o anche sulla rima della palpebra. Normalmente quello di blefaroplastica non è un intervento doloroso, e per controllare eventuali dolori post-operatori è comunque possibile utilizzare i normali analgesici da banco.

Blefaroplastica

Fra i sintomi presentati dai pazienti dopo questo tipo di intervento si segnalano un gonfiore ed arrossamento della parte durante i giorni immediatamente successivi all’intervento, stanchezza e intorpidimento, aumento della lacrimazione, e la visione comprensibilmente disturbata.

Tutti sintomi che si attenueranno con il passare dei giorni, fino a sparire del tutto. Per quanto concerne i possibili rischi connessi a tale operazione, si segnala invece quello di una eventuale reazione allergica all'anestetico, oppure la possibile comparsa di ematomi o infezioni nella parte interessata.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Pallaoro.it

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail