Alimentazione, la dieta da seguire in caso di colelitiasi

La colelitiasi si può curare anche con una dieta ben equilibrata, leggera e soprattutto priva di grassi. Ecco i consigli alimentari per i calcoli alla colicisti o alle vie biliari.

I calcoli alla colecisti o colelitiasi sono spesso favoriti da malattie metaboliche o problemi di peso. Infatti, insorgono in caso di diabete di tipo II, di sovrappeso e se per perdere qualche chilo di troppo si è scelto di seguire qualche dieta troppo drastica, veloce e ipocalorica. È quindi molto importante cercare di mantenere il peso forma e consumare in modo equilibrato proteine e fibre, mentre vanno ridotti i grassi e gli zuccheri.

calcoli-colicisti

La prima regola è quella di fare cinque pasti al giorno: colazione, pranzo e cena e due merende. Evitate gli alcolici e i superalcolici, così come le uova, sono tutti prodotti che affaticano troppo il fegato. Usare poi condimenti di origine vegetale. La soluzione perfetta è qualche cucchiaino di olio extravergine d’oliva a crudo. I cibi consigliati sono latte e yogurt scremati, carne magra (pochissima carne rossa), pane, pasta, riso e cereali integrali, formaggi magri non più di due volte la settimana, frutta e verdura e salumi magri, come la bresaola. Ottimi i pesci di lisca, il riso e il semolino.

Evitate, invece, i cibi ricchi di colesterolo e di grassi saturi, come i frutti di mare, i biscotti, la panna, le brioche, i dolci in generale, le salse (dalla maionese alla senape), la frutta secca e le verdure sott’olio, i formaggi stagionati e il latte intero. Con moderazione, invece, le bevande ghiacciate, mentre è meglio evitare le bibite gassate zuccherate. La dieta può essere un ottimo aiuto, anche in caso di intervento chirurgico.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Farmaco&Cura; MedicinaEcologica

Foto | Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail