Anca a scatto: i migliori esercizi di stretching

Per evitare che l’anca a scatto possa essere dolorosa, ecco un paio di esercizi di stretching ideali per defaticare la zona.

L'anca a scatto è problema che spesso si verifica nelle persone che fanno molta attività fisica. Quando si cammina, ci si alza da una sedia o si fa un movimento rapido, si avverte un suono simile a una serratura che si apre. Di solito è indolore ma può essere fastidioso. Da che cosa dipende. Spesso è causata da un'aumentata tensione dei muscoli e dei tendini che circondano l'anca.

anca a scatto

Alcuni sport creano, proprio in questa zona, una costante sollecitazione. Cosa fare? Riposare è il primo consiglio e magari anche applicare un po’ di ghiaccio. Si consiglia anche di evitare movimenti ripetitivi dell'anca. Per esempio, la bicicletta o spinning non sono adattissimi, mentre si può notare ma possibilmente usando solo le braccia.

Se il dolore si manifesta, la cosa migliore è consultare un ortopedico ed eventualmente un fisioterapeuta. Possono prescrivere degli esercizi di stretching. Che tipo?

Esercizio 1
In piedi accanto a un sostegno, incrociare la gamba più vicina alla parete dietro l'altra gamba. A questo punto appoggiare l’anca verso il muro fino a sentire una tensione, mantenere la posizione per qualche secondo e riposarsi. Ripetere 2 o 3 volte l’esercizio per lato.

Esercizio 2
Stavolta si parte da sdraiati e si piegano le ginocchia. Incrociate le gambe portando le gambe al petto, tirate la coscia verso di voi fino a quando si sente tensione nella vostra anca e ai glutei. Mantenere la posizione per qualche secondo e riposarsi. Ripetere 2 o 3 volte l’esercizio per lato.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Ortopedia

Foto | Pinterest

  • shares
  • +1
  • Mail