Chitosano per dimagrire e depurarsi

Il Chitosano è un derivato delle chitina di cui è fatto il guscio dei crostacei. Ne avevamo già parlato per una novità nel campo delle bende da usare per le ferite ma visto che rombano i motori per la grande corsa al dimagrimento pre estivo, val la pena di parlare dei sui effetti sulla dieta.

L'azone è facile e innocua, prettamente meccanica in quanto inibisce l'assorbimento dei grassi e del colesterolo a livello intestinale, intrappolando queste molecole, contrastando in maniera efficace il loro assorbimento. In pratica non li fa digerire, espellendole direttamente nelle feci.

Naturalmente questo è un grande pregio ma anche un grande limite. Per cui il chitosano è eccellente se fate una dieta dimagrante standard in cui i grassi, sono giustamente presenti, ad esempio dell'olio d'oliva o dei derivati del latte. Risulta poco o per nulla efficace se fate diete iperproteiche. I risultati migliori si hanno quando al sovrappeso è associato il colesterolo e i trigliceridi alti, in quanto il chitosano con la sua azione, è disintossicante e depurativo.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: