Intervento per la cataratta, quando è necessario e come funziona

Quando è solitamente consigliato l'intervento per la cataratta? Quando deve essere eseguito e come funziona questo particolare intervento chirurgico per poter correggere questo piccolo difetto della vista?

Quando è necessario l'intervento per la cataratta? Si tratta del rimedio migliore in caso di questo disturbo dell'occhio. La cataratta altro non è che un opacamento del cristallino dell'occhio, con la conseguenza che il soggetto che ne soffre non riesce a mettere bene a fuoco gli oggetti. Solitamente colpisce in età adulta, ma non sono rari i casi in cui l'età media della comparsa della cataratta si abbassa di un po'.

La cataratta, che si presenta con vista offuscata, ipersensibilità alla luce, diminuzione della vista, ma anche miopia o altri disturbi provocati dall'opacizzazione del cristallino, si cura con l'intervento chirurgico, in grado di impiantare una lente artificiale che sopperisce alle mancanze del cristallino. Esistono diverse tecniche per poter effettuare questo intervento, che solitamente avviene nella terza età, quando la cataratta fa la sua comparsa.

L'intervento chirurgico per la cataratta è sempre consigliato per permettere ai pazienti di migliorare la vista e la condizione. Dopo l'intervento bisogna fare molta attenzione e non affaticarsi troppo, per evitare danni alla vista. Anche il pericolo di infezioni è molto alto e gli occhi del pazienti devono essere controllati periodicamente, con costanza.

Ovviamente l'intervento chirurgico va concordato con il proprio medico curante e il proprio oculista, valutando bene la situazione del paziente e a sua storia medica.

Intervento per la cataratta

Foto | da Flickr di ibomic

Via | Oftal

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail