Metodo Stamina, il Ministro Lorenzin riceve i malati. "Siamo molto delusi"

La promessa di incontro è stata mantenuta, ma la delegazione esprime profonda delusione per le risposte ricevute

Un corteo con bare al seguito e una richiesta di confronto con il Ministro della Salute: erano queste le notizie con cui ci eravamo lasciati nella serata di ieri parlando del metodo Stamina e del nuovo atto di protesta dei malati che presidiano piazza Montecitorio ormai da mesi in nome della libertà di cura. Oggi Beatrice Lorenzin, titolare del Dicastero, ha incontrato una delegazione di 6 persone, tra cui i fratelli Marco e Sandro Biviano, da sempre in prima linea in questa battaglia. All'uscita dal Ministero i due fratelli e chi con loro è stato ricevuto dal Ministro è apparso molto deluso.

Il ministro Beatrice Lorenzin continua a confondere la sperimentazione clinica con le cure compassionevoli

ha commentato la delegazione, aggiungendo:

Siamo molto delusi perché di fatto il ministro non ha dato risposte concrete alle nostre istanze.

ministero della salute metodo stamina

Entrando al Ministero i malati hanno portato con loro tre richieste: il rispetto dell'articolo 32 della Costituzione, l'applicazione della legge 57 del 2013 sulle cure compassionevoli e del decreto ministeriale Turco-Fazio e l'esecuzione delle sentenze dei giudici che impongono il Servizio Sanitario Nazionale a somministrare le infusioni secondo il metodo Stamina a molti pazienti che si sono appellati ai tribunali. All'uscita la delusione è su tutti i fronti: sia su quello delle cure compassionevoli che su quello delle ordinanze dei giudici.

Lorenzin continua a sostenere che l'accesso al metodo Stamina debba essere subordinato all'avvio della sperimentazione clinica, almeno di fase I

ha raccontato Roberto Meloni, che è stato ricevuto dal Ministro della Salute insieme ai fratelli Biviano.

Ma altre cure compassionevoli non hanno seguito tale iter.

Secondo fonti ministeriali Lorenzin avrebbe ribadito la sua attenzione nei confronti delle malattie rare, di quelle croniche, della disabilità, delle cure compassionevoli e di quelle palliative. Tuttavia, il ministro avrebbe risposto alle richieste della delegazione affermando di non poter prendere una decisione sulla sperimentazione del metodo Stamina prima di aver acquisito il parere del nuovo Comitato scientifico che deve esprimersi sul caso e di non poter entrare nel merito delle ordinanze emesse dai giudici.

A questo punto non sappiamo cosa faremo, se continueremo il presidio in piazza Motecitorio o se torneremo a casa

ha dichiarato Sandro Biviano (nel video in apertura, una dichiarazione di Biviano risalente all'estate dello scorso anno, quando ha avuto inizio l'occupazione a Montecitorio).

Dobbiamo confrontarci, con mio fratello Marco e con Roberto Meloni, e poi prenderemo una decisione.

La prossima riunione del Comitato scientifico è prevista per giovedì.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Adnkronos; Agi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail