Crisi economica? Aumentano gli infarti

Fino ad ora s’era studiato il caso dell’aumento di infarti in caso di partite di calcio molto attese o nelle più diffuse (ahinoi) situazioni di guerra. Ma non s’era mai indagato il caso della crisi economica. L’ha fatto un gruppo di ricercatori inglesi dell’università di Cambridge che ha decretato: nei periodi di crisi economica aumentano gli infarti.

Lo studio è partito dall’analisi delle morti per infarto in alcuni momenti cruciali che hanno visto crisi economiche di un certo rilievo. Nei paesi ricchi l’incidenza era minore, ma sempre osservabile, mentre nei paesi poveri cresceva di più del doppio.

Le cause, ovviamente, la paura di perdere tutto ciò che s’è faticosamente guadagnato, l’aumento della pressione arteriosa e del ritmo cardiaco. Insomma, a quanto pare anche la prevenzione della salute può passare attraverso certe logiche di mercato…

Via | El Mundo Salud

  • shares
  • +1
  • Mail