Cosa fare in caso di shock anafilattico? I sintomi e la terapia

Shock anafilattico: quali sono i sintomi e cosa fare?

Lo shock anafilattico è una reazione allergica che può mettere in serio pericolo la vita del paziente. Tale reazione può essere provocata da un allergene, che può essere contenuto in farmaci (penicillina, antibiotici e così via), nel veleno di insetti (come api, calabroni, vespe, …), o anche in alcuni alimenti, come crostacei, arachidi, albume d'uovo, latte e così via. Quando la causa che ha provocato lo shock anafilattico non risulta essere chiara ai medici, questo viene definito idiopatico. Ma detto questo, come fare a riconoscere uno shock anafilattico dai primi sintomi?

Normalmente il quadro sintomatologico manifestato dal paziente è abbastanza chiaro. I sintomi si presenteranno entro pochi minuti dall’esposizione all’allergene. In un primo momento si manifesteranno pressione bassa e tachicardia, a cui farà seguito prurito e formicoloio in tutto il corpo, pallore e sensazione di ansia e malessere. Inoltre, il paziente presenterà una tosse stizzosa, seguita da sempre più gravi difficoltà respiratorie, dolori addominali ed arrossamento della pelle, nausea e vomito. Infine, il soggetto apparirà cianotico e si manifesteranno sintomi come collasso circolatorio, perdita di coscienza, asfissia e convulsioni.

Shock anafilattico

In caso di shock anafilattico è importantissimo agire tempestivamente. Il trattamento salva-vita in questo caso è quello a base di adrenalina, che verrà somministrata per via endovenosa ed in combinazione con antistaminici ed altri farmaci volti a contrastare i sintomi respiratori. In attesa che arrivino i soccorsi, il soggetto andrà messo in posizione supina, con le gambe sollevate di circa 30 cm dal suolo.

Normalmente le persone a rischio di shock anafilattico portano con se un autoiniettore di adrenalina. In tal caso, iniettate il farmaco direttamente sulla coscia del paziente. Non somministrate alimenti, farmaci o liquidi al paziente, poiché in tal modo rischiereste di peggiorare ulteriormente le difficoltà della respirazione.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | Farmacoecura, MyPersonalTrainer

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1258 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO