Cellulite, i nuovi rimedi: iniezioni batteriche e radiofrequenze

In sperimentazione negli Stati Uniti i due nuovi rimedi anticellulite che sfruttano novità tecnologiche per sconfiggere la pelle a buccia d'arancia.

Si avvicina la prova costume e tutte noi donne iniziamo a tremare di paura, vergogna e timore: non tanto per la pancetta che magari abbiamo tenuto sotto controllo grazie ad una dieta mirata e attività fisica, quanto per quell'odiosa buccia d'arancia della cellulite su cosce e sedere che lunghe sedute di palestra e gambe-addominali-glutei, oppure zumba, non sono riuscite a sconfiggere in nessun modo.

E' effettivamente un po' tardi per una cura d'urto per la cellulite, visto che l'estate è alle porte, ma non tutto è perduto: oltre alle creme specifiche e al movimento, sono in corso di sperimentazione negli Stati Uniti due nuovi rimedi che potrebbero aiutare a sconfiggere la cellulite.

2271644911_6447dba439_z(1)

Il primo metodo riguarda un enzima già utilizzato nella cura della contrattura di Dupuytren, che causa la flessione di una o più dita: questo specifico enzima collagenasi è un derivato dal batterio Clostridium Histolycum e aiuterebbe a bruciare le cellule adipose responsabili dell'odiosa buccia d'arancia sciogliendo letteralmente i noduli adiposi che alterano l'aspetto del corpo e della pelle femminile. La cura è stata approvata dalla Food And Drug Administration, l'organismo di controllo della Sanità americana, ed è in fase di sperimentazione per verificare quanto sia veramente efficace.

Un altro metodo, anch'esso presentato nel corso del congresso dell’American society for aesthetic plastic surgery, riguarda invece l'impiego di radiofrequenze selettive: la Vanquish RF, questo il nome della radiofrequenza, arriva a scaldare soltanto le cellule adipose interessate dalla cellulite e non la pelle. In questo modo le distrugge portandole alla morte.

Sempre nel campo delle radiofrequenze, un nuovo sistema è già stato approvato: il dispositivo medico chiamato Cabochon aiuterebbe il miglioramento temporaneo della pelle a buccia d'arancia o a materasso che si localizza tendenzialmente su glutei e cosce. Il secondo nuovo metodo verrà lanciato nella seconda metà del 2014, mentre la Vanquish RF è ancora in fase sperimentale.

Via | ANSA

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail