Pelle perfetta, attenzione ai cambiamenti di clima: i consigli per l'estate

Con l'arrivo della bella stagione la pelle subisce un po' di stress climatico che può rovinarla: gli accorgimenti per mantenerla senza difetti e luminosa.

La pelle è il primo organo del nostro corpo per estensione: ed è anche il primo specchio di una buona salute, soprattutto per quanto riguarda la pelle del viso, più sensibile e maggiormente esposta agli agenti esterni rispetto a quella del corpo, che per la maggior parte del tempo è protetta dai vestiti.

La buona salute passa anche dalla pelle e per proteggerla è bene osservare alcuni piccoli accorgimenti per mantenerla elastica, levigata e in forma: lo sport aiuta a preservare la pelle, contribuendo alla corretta ossigenazione profonda dell'epidermide, e anche l'alimentazione è fondamentale per far sì che la propria pelle resti perfetta. Una volta individuata la tipologia, sia essa grassa, secca o con acne, non è difficile capire il tipo di alimentazione da seguire.

4942134741_7d3a082a55_z

Anche i cambiamenti di clima influenzano molto la nostra pelle, specialmente in periodi particolari come i cambi di stagione e l'arrivo dei primi caldi (o viceversa dei primi freddi): è quindi buona norma seguire alcuni semplici accorgimenti che possono aiutarci a mantenere la pelle perfettamente in forma per l'estate. Nel caso specifico, la pelle grassa è quella che beneficia di più dell'estate, perché le imperfezioni e i problemi possono gradualmente attenuarsi grazie ad una corretta esposizione al sole.

La professoressa Gabriella Fabbrocini, docente di dermatologia e venereologia presso l’Università di Napoli Federico II, ha indicato alcune piccole linee guida perché la pelle grassa non subisca danni durante l'estate:

La stagione estiva può risultare benefica per certe malattie della pelle, quali ad esempio l’acne: i raggi ultravioletti hanno, infatti, un’azione disinfettante e la pelle abbronzata nasconde sicuramente meglio questo inestetismi.

Se per la pelle grassa l'estate è un toccasana, non va dimenticato che invece le pelli più sensibili devono essere ulteriormente protette:

Non si trascuri il fatto che il periodo estivo è inoltre particolarmente rischioso per le persone con pelle delicata e sensibile, maggiormente soggetta a ustioni e scottature. È bene, inoltre, prestare sempre attenzione anche ai raggi indiretti del sole, che possono penetrare attraverso il vetro, le nuvole, l’acqua e i vestiti.

Ma cosa si può fare, in generale, per preservare la propria pelle? I consigli della dermatologa sono brevi ed efficaci:

Gli accorgimenti da seguire per vivere con serenità i cambiamenti climatici e stagionali sono semplici. Da un lato utilizzare un’adeguata fotoprotezione durante i periodi estivi, dall’altro proteggersi dal freddo, non solo con appositi indumenti, ma anche con creme-barriera, prodotti idratanti e nutrienti.

Ricordatevi sempre di individuare il fototipo di pelle per scegliere la crema solare più adatta alle vostre esigenze personali, oltre a seguire i consigli per esporre la pelle al sole in modo sicuro.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail