Per diventare vegetariani ecco cosa mangiare: i consigli di Benessereblog

Quali sono i cibi da consumare quando si decide di optare per la dieta vegetariana: non preoccupatevi, c'è un'ampia scelta!

Sui vegetariani se ne sentono di tutti i colori e la maggior parte delle volte, come vi abbiamo raccontato anche noi di Benessereblog recentemente, si tende sempre ad esagerare: diventare vegetariani non fa male alla salute, non provoca l'ansia e la depressione (anzi, dicono che allunghi anche la vita) e soprattutto, cosa più importante, non fa dimagrire, perché quello dipende sempre da molti altri fattori fondamentali tra cui il metabolismo, la predisposizione all'ingrasso, il movimento, lo stile di vita e quanto altro.

Diventare vegetariani non è difficile, basta sapere sin dal principio che cosa mangiare: apparentemente potrà sembrare impossibile eliminare del tutto la carne, il pesce e le proteine animali dalla dieta, ma una volta scoperti i cosiddetti "sostitutivi", vale a dire le proteine vegetali migliori per non incappare in carenze pericolose, la strada verso il vegetarianesimo sarà più facile e anche piacevole. Una dieta vegetariana equilibrata è la prima strada verso un'alimentazione ancora più consapevole e attenta.

Golden Globes Menu/Table Preview At The Beverly Hilton

Un vegetariano è colui che non mangia proteine animali che vengano dall'uccisione di un animale: innanzitutto, quindi, niente carne e niente pesce. I più virtuosi escludono anche le derivazioni animali, come uova, latte, latticini e miele: sono i vegani, giusto per categorizzare le differenze. Ci sono molte sfumature sul consumo o meno di tali alimenti, quindi non sentitevi troppo in colpa se all'inizio non riuscirete a fare a meno di una bella frittata o della mozzarella.

Per diventare vegetariani senza troppe rinunce il consiglio è provare a non comprare carne o pesce per una settimana e vedere l'effetto che vi fa, sostituendo le proteine animali con legumi quali innumerevoli varietà di fagioli, ceci, lenticchie e soprattutto la versatile soia, che presenta derivati utili quali il tofu e il tempeh, ottimi in spezzatini.

Concentratevi sull'acquisto di verdure di stagione e provate a sbizzarrirvi in preparazioni originali e gustose, calcolando come sostituire i derivati animali: diventerà un gioco facile e divertente che vi stimolerà a mangiare più diversificato. Bisogna poi ricordare di introdurre nella dieta moltissima varietà di cereali, che sono anch'essi una buona fonte di proteine oltre a fornire un'ottimo apporto di carboidrati, in molti casi non raffinati. Se temete le carenze di ferro e iodio, inserite le alghe nella vostra dieta vegetariana; in caso voleste anche dimagrire, un buon esempio di menu vegetariano da 1200 calorie ve lo forniamo noi!

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 99 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO