Diventare vegetariani: l'alimentazione equilibrata da seguire

Diventare vegetariani … ma farlo con coscienza! Ecco come seguire un’alimentazione equilibrata senza rischiare carenze.

Chiunque abbia deciso di seguire una dieta vegetariana senza farsi aiutare da un nutrizionista esperto potrà confermarvelo: il rischio di andare incontro a qualche carenza alimentare è sempre dietro l’angolo. Questo non perché la dieta vegetariana non sia una dieta adeguata per la nostra salute (anzi, tutto il contrario…!), ma piuttosto perché talvolta, chi sceglie di diventare vegetariano tende ad eliminare molti alimenti, senza però conoscere ancore bene le proprietà degli alimenti che invece decide di mangiare.

Io per prima, quando ho iniziato a seguire la dieta vegetariana, ho eliminato molti cibi, senza però trarre le necessarie sostanze nutritive. E’ tutto un gioco di equilibri, e prima di buttarsi a capofitto in questo nuovo stile di vita, sarebbe corretto informarsi per bene, e magari anche chiedere un consulto ad un buon nutrizionista.

Detto questo, oggi vogliamo darvi alcune dritte per seguire un’equilibrata dieta vegetariana. Dopo aver eliminato carne, pesce, e (qualcuno) anche formaggi e latte, sarà importante inserire le sostanze nutritive fondamentali. Ma da dove potremmo assumerle? Molti non sanno che determinati tipi di verdure ed alimenti vegetariani possono fornire calcio e ferro a volontà. Un esempio arriva dai legumi, dai broccoli, dalle rape, o dal cavolo, ottime fonti di vitamine e sostanze fondamentali per il nostro benessere.

Inoltre, saranno molto utili anche le alghe (da acquistare preferibilmente in erboristeria, dove troverete senza dubbio persone esperte che possano consigliarvi), grazie alle quali potrete assumere ferro, calcio, magnesio, e molte altre sostanze nutritive. Fra gli alimenti importantissimi per la nostra dieta vegetariana (ma anche per chi sceglie di seguire una dieta vegana) vi ricordo inoltre i semi e la frutta secca (mandorle, semi di girasole, semi di zucca, noci, pistacchi, e chi più ne ha più ne metta).

Diventare vegetariani

Ma detto questo, a conti fatti, cosa deve mangiare un vegetariano per seguire un’alimentazione equilibrata? Per comprenderlo al meglio, potreste basarvi sulla piramide alimentare vegetariana, all’interno della quale troviamo i cereali (che sono praticamente alla base dell’alimentazione vegetariana), alimenti proteici (legumi, frutta secca, semi, soia, latte di soia, tempeh,…), verdure, frutta, e i grassi vegetali.
Inoltre, sarà come sempre importante bere molta acqua e non eccedere con i carboidrati (comune errore che commette un vegetariano alle prime armi).

Per il resto, posso garantirvi che quella vegetariana (e anche quella vegana) è una dieta che regala continue sorprese. Con il tempo scoprirete alimenti che neanche immaginavate esistessero, e vi renderete conto che rinunciare alla carne ed al pesce, e – per chi lo desidera – anche a tutti quei prodotti che contengono sostanze di origine animale (ad esempio strutto e caglio), non è poi così difficile come potrebbe sembrare.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | da Flickr di epSos.de

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 37 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO