Cos'è il Treponema pallidum, i sintomi, la diagnosi e la terapia

Cosa è il Treponema pallidum e come si trasmette?

Il Treponema pallidum è un batterio Gram negativo appartenente alla famiglia dei Spirochaetaceae, un batterio che causa l'insorgenza della sifilide, malattia perlopiù a trasmissione sessuale o che può essere trasmessa mediante la placenta della madre al feto. Tale batterio è appunto causa di un gruppo di malattie chiamate trepomatosi (fra le quali troviamo anche la framboesia/Treponema pertenue, e la pinta/Treponema carateum). Il Treponema pallidum si presenta con una forma sottile ed è quasi trasparente.

La sua presenza all’interno dell’organismo umano è accertabile mediante degli appositi test sierologici, e la sua trasmissione può avvenire esclusivamente mediante contatto diretto, dal momento che tali batteri sono molto sensibili alle temperature esterne.

Fra i metodi di trasmissione più comuni si segnala appunto quella sessuale, ma non solo. Come dicevamo infatti, la sifilide può essere contagiata anche dalla madre al figlio durante determinate fasi della gravidanza, quando può avvenire una trasmissione attraverso la placenta o anche attraverso il sangue materno.

Treponema pallidum

Inoltre, in casi ormai molto rari (visti i controlli sempre più accurati che vengono effettuati) il Treponema pallidum potrebbe essere trasmesso anche mediante delle trasfusioni di sangue. Ad ogni modo, il rischio di trasmissione maggiore è rappresentato indubbiamente da quello per via sessuale, per cui il miglior modo per evitare il contagio è senza dubbio quello di astenersi da rapporti a rischio e dai rapporti sessuali non protetti.

Il trattamento per le infezioni da Treponema pallidum si basa sulla somministrazione di antibiotici.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

via | MyPersonalTrainer, Corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail