Ebola in Italia, l'allerta e le misure di sicurezza del Ministero della Salute

Dopo aver messo in allarme tutta l'Europa, il virus Ebola preoccupa e mette in allerta anche il nostro paese: ecco le misure di sicurezza prese dal Ministero della Salute italiano in merito a questo virus.

E' allarme in Europa per il virus Ebola: mentre in paesi come la Francia sono già stati allertati medici e ospedali per possibili casi di malattia provocata da questo virus, anche il nostro paese corre ai ripari. Il Ministero della Salute, infatti, ha diramato alcune misure di sicurezza, sottolineando che comunque al momento non c'è alcun pericolo di contagio.

Il 4 aprile scorso il Ministero della Salute ha emanato un comunicato nel quale si danno indicazioni in merito al virus ebola e nel quale si raccomanda di adottare ogni tipo di azione di vigilanza utile in riferimento ad arrivi diretti da paesi come la Guinea e altri paesi confinanti dell'Africa, nel caso si riscontrino i sintomi dell'ebola.

Le procedure sono quelle che si mettono in atto per evitare un possibile contagio da virus ebola, oltre a indicare misure nel caso in cui si dovesse intervenire su larga scala nel territorio nazionale.

In allerta non solo il Ministero della Salute, che ha così avvisato ospedali e medici del nostro paese, ma anche il Ministero della Difesa, la Croce Rossa, l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive e l'Enac: ad ogni ente il ministero ha dato indicazioni su cosa fare.

Le misure sono comunque precauzionali e il Ministero sottolinea che l'OMS non dà restrizioni a viaggi o a rotte commerciali verso i paesi interessati dall'evento. In Italia non c'è al momento alcun rischio per il virus, anche se, vista la situazione internazionale, è bene rinforzare le misure di vigilanza e sorveglianza già presenti.

Ebola

Foto | da Pinterest di Alyson Swimm

Via | Repubblica

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: