Sclerosi multipla, la cannabis terapeutica aiuta ad alleviare i sintomi

La cannabis terapeutica potrebbe aiutare ad alleviare i sintomi della sclerosi multipla.

Secondo quanto emerge dalle linee guida dell’American Academy of Neurology, assumere cannabis terapeutica per via orale, in pillole o spray, potrebbe alleviare alcuni sintomi della sclerosi multipla, una malattia che attualmente colpisce circa un milione di persone nel mondo. A confermarlo sarebbero gli stessi pazienti, che avrebbero registrato minori problemi collegati alla malattia, come la spasticità o i dolori alle vie urinarie.

Dal canto loro, per il momento gli specialisti ritengono però che vi siano ancora poche prove che confermano effettivamente l’utilità della cannabis nel trattamento dei sintomi della sclerosi multipla, e che tali prove non sono ancora sufficienti “per dimostrare che fumare marijuana è utile nel trattamento dei sintomi della malattia neurodegenerativa demielinizzante”.

sclerosi multipla

Nonostante ciò, sono sempre più le persone che fanno ricorso a questo genere di trattamenti per alleviare i dolori provocati dalla malattia. Stando a quanto emerso dalla ricerca in questione, pubblicata sulle pagine della rivista "Neurology", sembra infatti che a fare uso di “diverse terapie complementari è il 33-80% delle persone con sclerosi multipla, soprattutto donne e con livelli d'istruzione più elevati”, avrebbe fatto sapere Vijayshree Yadav, membro dell'American Academy of Neurology ed autore della recente ricerca.

Oltre alla cannabis terapeutica, fra le terapie non convenzionali impiegate per il trattamento della sclerosi multipla, si trovano anche rimedi a base di ginkgo biloba, la riflessologia e la magnetoterapia. Infine, ai pazienti viene consigliata anche una dieta a base di acidi grassi omega-3.

via | Adnkronos.com
Foto | da Pinterest di Jackie Newberry

  • shares
  • +1
  • Mail