L'insufficienza surrenalica autoimmune: cause, sintomi e terapia

L'insufficienza surrenalica autoimmune è una condizione che si presenta quando l'attività endocrina dei surreni non è sufficiente per poter rispondere ai bisogni dell'organismo.

L'insufficienza surrenalica autoimmune è una patologia che si manifesta quando l'attività endocrina dei surreni non è sufficiente a coprire il fabbisogno dell'organismo: i surreni sono indispensabili per la sintesi degli ormoni androgeni, dei glucocorticoidi e dei mineralcorticoidi. Se l'attività non è sufficiente per il bisogno dell'organismo, allora le persone soffrono di insufficienza surrenalica autoimmune, che può portare a diversi disturbi.

I sintomi dell'insufficienza surrenalica autoimmune sono ipoglicemia, disidratazione, vertigini, perdita di peso, ipotensione, diarrea, confusione, debolezza, nausea, voglia di cibi salati, imbrunimento della pelle. Sintomi che sono comuni a quelli che si possono riscontrare nel morbo di Addison, malattia che è una delle cause più comuni di insufficienza surrenalica.

Ma quali sono le cause dell'insufficienza surrenalica autoimmune? Di solito il malfunzionamento dei surreni è dovuto a un danno di questi organi interni, ma potrebbe trattarsi anche di problemi a livello dell'ipofisi, anche a tumori ipofisari, mentre rarissime forme sono da ricollegarsi a problemi legati all'ipotalamo.

Cosa fare in caso di insufficienza surrenalica autoimmune? Quali le terapie migliori? Di solito vengono somministrati dei farmaci compensativi per poter riequilibrare la situazione ormonale, ovviando alla carenza degli ormoni sintetizzati dai surreni. Scopo del trattamento è mantenere in equilibrio la produzione ormonale, per evitare che la situazione peggiori. Il trattamento non è limitato nel tempo, ma è da seguire per tutta la vita.

insufficienza surrenalica autoimmune

Foto | da Pinterest di tommie

Via | Orpha

  • shares
  • +1
  • Mail