Grassa, secca o con acne? L'alimentazione migliore per ogni tipo di pelle

L'alimentazione può aiutare a donare alla pelle un aspetto migliore. Ecco i cibi più adatti a seconda del tipo di epidermide

L'alimentazione influenza la salute sotto diversi punti di vista, aspetto della pelle incluso. Anche se sono ormai passati i tempi in cui si riteneva che alcuni cibi fossero responsabili dell'insorgenza di problemi come l'acne, resta il fatto che quello che si decide di mettere nel piatto può influenzare in un certo modo le caratteristiche dell'epidermide.

Proprio per questo motivo anche l'alimentazione può aiutare a migliorare l'aspetto della pelle. Ecco quali sono le regole da seguire a seconda del tipo di cute con cui si ha a che fare.

I cibi migliori per chi ha la pelle grassa

Chi ha una pelle grassa può provare a sfruttare i benefici del pompelmo. Ricco di fibre che promuovono una buona digestione e di vitamina C dalle proprietà antiossidanti, aiuta anche a eliminare i grassi in eccesso.

Altri preziosi alleati possono essere le mandorle. Al loro interno ci sono buone quantità di vitamina E, un micronutriente noto per la sua capacità di proteggere la salute della cute. Non solo, nella loro buccia sono presenti anche flavonoidi che assorbendo le radiazioni Uv presenti nei raggi del sole e modulando diverse reazioni chimiche che influenzano il funzionamento delle cellule esercitano un effetto benefico nei confronti della pelle.

L'alimentazione adatta alla pelle secca

pelle alimentazione

Alleato fondamentale per chi ha la pelle secca è l'acqua, ma anche alcuni alimenti possono essere d'aiuto. Gli spinaci, ad esempio, contengono grandi quantità di vitamina A, che contribuisce proprio a idratare la pelle.

L'avocado è invece ricco di vitamina C e di vitamina E, che oltre a favorire l'idratazione mantengono la pelle in un buono stato di salute generale. Oltre a mangiarlo è possibile preparare degli impacchi da utilizzare direttamente sulla pelle: i suoi acidi grassi rinforzeranno la barriera protettiva naturale dell'epidermide.

Acne: i cibi sì e i cibi no

Per chi è propenso alla comparsa dell'acne l'alimentazione ideale è ricca di cibi che contengono molti antiossidanti. Infatti queste molecole aiutano a ridurre i livelli di infiammazione presenti nell'organismo, contrastando in questo modo la comparsa dei brufoli tipici dell'acne. Frutta e verdura sono gli alimenti più consigliati: dalle fragole ai fagioli rossi c'è di che sbizzarrirsi.

Meglio invece limitare il consumo dei carboidrati ad alto indice glicemico, come quelli presenti nei cibi processati, preferendo quelli a basso indice glicemico, che secondo alcuni ricercatori aiutano a ridurre le lesioni associate all'infiammazione.

Da limitare anche i latticini: possono influenzare sia i livelli degli ormoni sessuali, sia quelli dell'insulina.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Via | Medical Daily

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail